A FOLIGNO I BAMBINI INCONTRANO L'ARTE

<p>post <b><span style="color: #000000;">M. Zingales</span> <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com">@</a></b> (UJ.com) FOLIGNO - I laboratori di didattica museale della Cooperativa Fulginart rivolti alle Scuole dell'Infanzia e <b>Primarie</b> hanno preso il via dal mese di febbraio. Si tratta di un unico progetto denominato "ARTE E NATURA ALLA CORTE DEI TRINCI", <b>articolato</b> in fasi che approfondiscono varie tematiche relative ai famosi affreschi di Gentile da Fabriano presenti a Palazzo Trinci.</p>
<p> </p>
<p>Molte le scuole dell'Infanzia del comprensorio che hanno aderito con entusiasmo a questo progetto: i bambini hanno svolto una prima fase in classe con le operatrici museali le quali, attraverso racconti, giochi e filastrocche hanno presentato gli aspetti della natura nei dipinti presenti nelle sale di Palazzo Trinci: la vegetazione che fa da sfondo agli affreschi, con la sua varietà di fiori, foglie e frutti; gli animali che <b>appaiono</b> nella Loggia, nella cappella del Nelli e nel Corridoio; le raffigurazioni dei Pianeti nella Sala delle Arti, sono diventati i protagonisti di questi fantasiosi viaggi nell'arte. I bambini vengono condotti per mano nel suggestivo mondo dell'arte antica, con l'intento di far nascere in loro l'amore per il patrimonio culturale della città in cui vivono. Ad ogni lezione in classe è seguita una visita guidata in forma di gioco per i piccoli visitatori, al termine della quale una nostra operatrice li ha attesi nell'aula didattica per i laboratori pratici.</p>
<p> </p>
<p>Conoscere gli aspetti più segreti di questo straordinario scrigno d'arte, attraverso la lettura di fiabe e stimolando la curiosità dei più piccoli con il gioco e la manualità, è lo scopo didattico principale di questo progetto. Con <b>tempere</b> e pennarelli, forme da incollare e oggetti da ritagliare i bambini hanno ricreato il ritmo delle stagioni e il ciclo del giorno e della notte, costruito alberi di gommapiuma e sono diventati per un giorno Re e Regine, protagonisti di questo fantastico viaggio.</p>
<p> </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*