5000 studenti ad Assisi per "Full On"

(UJ.com) ASSISI - Sono stati oltre 5000 gli studenti provenienti da ogni parte dell’America che hanno preso parte ad Assisi, dal 16 giugno al 30 luglio, al progetto ‘Full On’ nato per volere della omonima società neozelandese e che si propone di stimolare studenti americani attraverso programmi educativi. E proprio oggi, martedì 29 luglio, il progetto ha visto coinvolti quaranta studenti californiani, dai 15 ai 18 anni, che hanno partecipato a diverse attività volte a sconfiggere le loro paure e insicurezze. Il momento più emozionante e coinvolgente è stata la discesa con le funi a doppia corda dalla Rocca Minore di Assisi. I ragazzi, assistiti dallo staff della società ‘Full On’ hanno raggiunto la parte più alta della rocca per poi scendere in coppia, dopo essere stati messi in sicurezza con una imbracatura e l’elmetto protettivo, aggrappati a delle funi a doppia corda. Full On è una società costituita in Nuova Zelanda da un gruppo di imprenditori neozelandesi ed americani con l’obiettivo di organizzare e promuovere programmi educativi e formativi. A loro si appoggia “People to People Ambassadors”, un’altra associazione nata 50 anni fa per volontà dell’allora presidente americano Dwight D. Eisenhower e che ogni anno sceglie gli studenti più meritevoli e dietro pagamento degli stessi, organizza viaggi di due o tre settimane in destinazioni diverse in tutto il mondo. Full On si occupa, quindi, della tappa umbra. Assisi è stata scelta da ormai cinque anni come teatro europeo e più precisamente la Rocca Maggiore e Minore. “L’amministrazione comunale – ha dichiarato Maria Belardoni, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Assisi – sostiene e promuove queste iniziative, che rivelano un’antica amicizia nata tra la società Full On e la città serafica”. In questi 5 anni in cui Assisi è stata coinvolta nel programma della società neozelandese sono stati 17000 gli studenti che hanno visitato la città di San Francesco. “Il programma Full On – ha sottolineato Roberta Rho, amministratore delegato Full On Italy – ha come ultimo scopo l’educazione dei ragazzi”. La preparazione per lo staff di Full On, composto da 33 persone, inizia a maggio, quando raggiungono la località prescelta per organizzare ed istruire gli operatori. “Ogni gruppo di studenti – ha spiegato Roberta Rho – è composto da circa 40 ragazzi, 4 insegnanti leader ed 1 accompagnatore. La partecipazione giornaliera varia da 1 a 4 gruppi. I partecipanti al programma sono suddivisi in 2 gruppi: Junior School Aged Children (ragazzi dai 12 ai 15 anni) e High School Aged Children (ragazzi dai 15 ai 18 anni)”. Vista la suddivisione dei due gruppi il programma, ideato da “People to People Student Ambassadors”, si differenzia leggermente in base all’età dei ragazzi. Normalmente la giornata assisana del gruppo Junior, dai 12 ai 15 anni, comincia alle 9 e termina alle 1830, mentre quella del gruppo Senior inizia alle 9 per terminare poi alle 1930. Si tratta di un’intensa ed emozionante esperienza che aiuta i ragazzi a sconfiggere le paure, ad accrescere la fiducia in se stessi e a conoscersi meglio. Nella presentazione iniziale si affrontano tematiche fondamentali quali attitudini e comportamenti, paure, convinzioni, sogni ed obiettivi, strettamente intrecciate con esperienze pratiche ed attività. Al termine della giornata i ragazzi si confrontano sulle iniziative che li hanno visti protagonisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*