4 NOVEMBRE/ GIORNATA DELLE FORZE ARMATE E FESTA DELL’UNITA’ NAZIONALE

<p>(UJ.com) PERUGIA - Per domani, 4 novembre, Giornata delle Forze Armate e Festa dell’Unità Nazionale, questi gli appuntamenti istituzionali: Ore 11.00 – ARA PACIS (Via Masi) - Deposizione di corone di alloro al Monumento ai Caduti di tutte le guerre da parte del Sindaco, del Prefetto e del Comandante del Comando Militare Esercito “Umbria”. Ore 12 – Sala dei Notari di Palazzo dei Priori - Cerimonia di consegna del Premio Città di Perugia.</p>
<p>Sarà presente il sindaco Boccali. Il premio ha cadenza biennale e dal 1991 viene assegnato ad uffici e persone, appartenenti ad Esercito, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, che si sono particolarmente distinti per atti di solidarieta’, sacrificio, altruismo, capacità organizzative nell’ espletamento della loro opera a favore della popolazione. Per il Comune, e’ un importante riconoscimento e rappresenta il concreto segno di gratitudine dei perugini a chi lavora quotidianamente a mantenere condizioni di sicurezza e serenità</p>
<p>Questi i premi e le relative motivazioni: Alla Compagnia Guardia di Finanza di Perugia – Squadra Cinofili per la professionalità, la costanza e la perseveranza dimostrate nello svolgimento delle attività di prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti espletate sull’intero territorio perugino. La presenza delle Unità Cinofile Antidroga ha rappresentato e rappresenta per la cittadinanza un fermo e sicuro punto di riferimento per la tutela della legalità e la salvaguardia della salute delle persone contribuendo ad accrescere la qualità della vita ed il senso di sicurezza dei cittadini di Perugia Ritirano il premio:</p>
<p>Cap. Salvatore Tarantini, Capitano della Compagnia della Guardia di Finanza di Perugia; il Conduttore Finanziere Scelto Camillo Mele con il cane Talor Al Comando Militare Esercito “Umbria” - Scuola di Lingue Estere dell’Esercito La Scuola di Lingue Estere dell’Esercito si è distinta nell’ambito cittadino operando nel pieno rispetto del mandato istituzionale. La presenza, peraltro, di personale militare di altri Paesi alleati ed amici, quali frequentatori dei corsi di formazione linguistica, ha consentito di esportare una immagine di alto profilo del comparto universitario perugino, sia professionale che della realtà civica. Durante questo periodo la Scuola si è distinta inoltre per la particolare attenzione rivolta alla conservazione e manutenzione dei Beni Culturali nel Complesso</p>
<p>Monumentale di Santa Giuliana, portando a termine significativi interventi di parti architettoniche, riposizionamento di affreschi e ripristino di opere pittoriche di artisti perugini e toscani del 1400 – 1500. Ha inoltre consolidato i rapporti di collaborazione attraverso lo sviluppo di iniziative culturali al fine di promuovere il contesto storico artistico di Perugia confermandosi elemento di prestigio per la Città, sia per il flusso turistico/culturale che per l’indotto economico. Ritira il Premio: il Gen. Gianfranco Di Luzio, Comandante della Scuola di Lingue Estere dell'Esercito Al Comando Legione Carabinieri Umbria - Appuntato Calcagni Claudio In servizio alla Stazione</p>
<p>Carabinieri di Perugia, con incarico di Carabiniere di Quartiere, avuta notizia che una giovane donna, colta da crisi depressiva, stava manifestando intenti suicidi dopo essere salita sul muro di cinta del mercato coperto di Piazza Matteotti, interveniva sul posto, ponendo in essere altruistica opera di convincimento che la induceva a desistere dall’insano proposito Ritira il premio: l’Appuntato Calcagni Claudio, Effettivo alla stazione Carabinieri di Perugia con l’incarico di Carabiniere di Quartiere Alla Questura di Perugia - Squadra Mobile Per i brillanti risultati che sta conseguendo attraverso la continua ed incessante azione di contrasto alla microcriminalità, spaccio di sostanze stupefacenti, clandestinità, rapine e furti. Tale azione, condotta con lo spirito di sacrificio e l’alto senso del dovere che da sempre distingue il personale operante, è unita all’azione di investigazione e disarticolazione di importanti organizzazioni criminali, assicurando così un fondamentale servizio alla comunità. Ritira il Premio: Dott. Giorgio Di Munno, vice Questore aggiunto della Polizia di Stato</p>
<p> </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*