2^ edizione di Umbria Folk Festival

<p>Cresce “Umbria Folk Festival”, la manifestazione che è un mix tra musica e tradizioni eno-gastronomiche italiane e dal mondo che, dopo il “numero zero” del 2006 e la riuscita edizione dello scorso anno, va oltre il luogo che l’ha vista nascere – Piazza del Popolo di Orvieto – e diventa itinerante attraverso le piazze di: Guardea, Porano, Orvieto e Amelia. <br />L’iniziativa è promossa dalla Provincia di Terni / Assessorato alla Cultura, dall’Associazione Umbria Folk Festival e dai Comuni di Guardea, Porano, Orvieto e Amelia e da Comunità  Montana “Monte Peglia e Selva di Meana, GAL Trasimeno-Orvietano e Regione Friuli Venezia Giulia con la Direzione Artistica di Sandro Paradisi. <br />Le prelibatezze gastronomiche di questa edizione saranno a cura della regione Friuli Venezia Giulia e del Comitato della Sagra degli  Gnocchi di Guardea. </p><p>Si parte il 12 Agosto dal Parco Comunale di Guardea con  EUGENIO BENNATO, un appuntamento da non perdere per apprezzare la musica  trascinante ed intensa del fondatore della Nuova Compagnia di Canto  Popolare  e del Taranta Power. Sarà  proprio la NUOVA COMPAGNIA DI  CANTO POPOLARE, che oggi prose il progetto di Bennato, a portare il 16 agosto Umbria Folk Festival nella  cornice suggestiva di Villa Paolina a Porano. </p><p>Dal 21 al 24 agosto poi, sarà di nuovo la suggestiva Piazza del  Popolo ad Orvieto ad ospitare quattro spettacoli di grande richiamo artistico: <br />? 21 agosto ore 20.30 Piazza del Popolo - Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Pizzicata<br />? 22 agosto ore 20.30 Piazza del Popolo - Nando Citarella e i Tamburi del Vesuvio<br />? 23 agosto ore 20.30 Piazza del Popolo - serata World Music con Il Flamenco di  “El Rio Andaluz”<br />? 24 agosto ore 20.30 Piazza del Popolo serata dei “ZUF DE ZUR” dedicata al Friuli-Venezia Giulia<br />Le quattro date orvietane saranno aperte da  altrettanti “opening act” d’eccezione. Si tratta di: Les Crudites il 21 agosto, duo orvietano già apprezzato nell’edizione del 2007, Antonio Ballarano da Avellino il 22 la musica popolare, Luca Pirozzi da Grosseto con Accordi e  Disaccordi Trio il 23, e infine il gruppo folkloristico Paisan de Prato nella serata del 24 dedicata al Friuli  Venezia Giulia. </p><p>Il 30 agosto ad Amelia in Piazzale Boccarini è in programma la serata conclusiva della rassegna, che propone un incontro con l’isola di Cuba e con uno dei gruppi musicali  più rappresentativi della scena musicale cubana del momento: il  SEPTETO SANTIAGUEIRO. </p><p>“Umbria Folk Festival 2008” è stata presentata questa mattina alla  stampa presso l'Enoteca regionale del Palazzo del Gusto,  da Enrico  Paolini, Direttore del Teatro Mancinelli e membro dell’Associazione  Umbria Folk Festival, che ha ricordato le preziose collaborazioni istituzionali e non soltanto che hanno reso possibile l’organizzazione dell’evento il cui cartellone, ha spiegato il presidente dell'Associazione Umbria Folk Festival, Raffaele Terrazza è veramente un sogno realizzato a sottolineare che  la manifestazione focalizza l’essenza del termine “folk” valorizzando tutto ciò che attiene alla tradizione dei popoli, come la musica, l’arte, la gastronomia.<br />Particolarmente soddisfatto che l’edizione 2008 di Umbria Folk Festival sia diventata itinerante si è detto l’Assessore alla Cultura della Provincia di Terni, Alberto Sganappa il quale ha sottolineato che questo genere di proposte valorizza i centri storici e le realtà sociali e comunitarie di alcuni dei più importanti comuni della Provincia, valorizzandone  l’aspetto artistico, storico e dei beni culturali, con eventi di grande qualità. In questo senso, l’Assessore è andato oltre auspicando che la prossima edizione potrebbe diventare a carattere interprovinciale o addirittura interregionale per  coinvolgere un pubblico ancora più vasto. Il Direttore Artistico dell’evento, Sandro Paradisi musicista e collaboratore per le produzioni del Teatro Mancinelli di Orvieto, si è detto onorato di dirigere artisticamente Umbria Folk Festival, anche in relazione al fatto che gli artisti di questa seconda edizione sono molto prestigiosi.<br />L’importanza di manifestazioni volte a valorizzare territori minori ma altrettanto significativi sono stati gli Assessori alla Cultura Santarelli,  Bianchini, Innocenzi rispettivamente per i Comuni di Amelia, Porano e Guardea e Giuseppe Maria Della Fina del Comune di Orvieto il quale ha ringraziato gli organizzatori della rassegna e complimentandosi per la crescita in prestigio, spessore  ed importanza che Umbria Folk Festival in così breve  tempo, riconoscendo alla manifestazione, tra gli altri meriti,  quello importantissimo di essere diventata un punto di incontro e collaborazione tra i vari Comuni della Provincia. <br />La rassegna Umbria Folk Festival è dedicata ad Anna Colasanti,  insegnante orvietana, amante e fine conoscitrice della musica e delle  tradizioni popolari, collaboratrice della Università  della Terza Età  di Orvieto, scomparsa nel gennaio del 2006. </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*