Umbria, “Skianto”, date dello spettacolo di Filippo Timi

Skianto Filippo Timi - Foto di Neige De BenedettiPERUGIA – Dopo lo straordinario successo ottenuto a Milano, arriva in Umbria, Skianto, il nuovo e attesissimo spettacolo di e con Filippo Timi, prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria insieme al Teatro Franco Parenti.

Scritta in dialetto umbro, la novità di Filippo Timi ha un andamento favolistico, da favola amara, concepita con un linguaggio tra il lirico e il drammatico, lirico perché inizia con “C’era una volta”, drammatico perché la materia del racconto ha per protagonista un bambino diversamente abile che non corrisponde, certo, alla creatura che i genitori si erano immaginata, al momento del concepimento, bensì a un bambino con la “scatola cranica sigillata”, chiuso con i pattini in piedi nel suo spazio, rappresentato scenicamente nella palestra di una scuola elementare.

La disabilità diventa oggetto di rappresentazione, perché porta in scena tutti i desideri impossibili del protagonista: fare il ballerino o il cantante, amare un pattinatore, sognare una vita che non sia una prigione, vivere in maniera normale con gli altri, come accade quando si ritrova col nonno che ritiene un eroe, specie quando gli racconta le sue avventure, condite con comicità e paradossi. Come tutti i sognatori, egli dovrà scontarsi con la realtà, ovvero col suo corpo murato in una cameretta dentro la quale scopre quanto la vita sia truccata.

Solo sul palcoscenico, Timi è accompagnato dalla voce e dalla chitarra del giovane Andrea Di Donna.

Le repliche, tutte alle ore 21, sono le seguenti: Gubbio, Teatro Comunale martedì 8 aprile, Narni Teatro Manini mercoledì 9 aprile, Foligno Teatro Politeama giovedì 10 aprile, Todi Teatro Comunale venerdì 11 aprile, Amelia Teatro Sociale sabato 12 aprile.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 19. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*