Perugia, Young Jazz Festival, anteprima con “Pylon vs Starevich”

umbria jazzPERUGIA, 14 aprile – Un primo suggestivo assaggio dello Young Jazz Festival sarà perugino e servito grazie ad un progetto sperimentale e molto suggestivo.

Martedì 15 aprile, alle 21.30 e con ingresso gratuito, gli spazi di Palazzo Penna (Centro di Cultura Contemporanea) a Perugia ospiteranno infatti una performance dal vivo di una colonna sonora sviluppata in base alle immagini di alcuni cortometraggi di Ladisłas Starevich, importantissimo innovatore del cinema d’animazione del primo Novecento. Protagonista sarà il trio Pylon composto da Mirco Rubegni (tromba, corno, percussioni), Dan Kinzelman (sax tenore, clarinetti, percussioni) e Joe Rehmer (contrabbasso, percussioni).

Nasce così “Pylon vs Starevich”, anteprima del festival in programma a Foligno per la sua decima edizione dal 17 al 25 maggio prossimi (tra gli ospiti attesi ricordiamo, tra gli altri, l’Enrico Rava New Quartet, il duo Giovanni Guidi / Gianluca Petrella, Bobo Rondelli e L’Orchestrino).

Un progetto collettivo nato per accompagnare uno spettacolo teatrale sugli scritti di F. Scott Fitzgerald e l’età del jazz: Pylon rilegge la storia del jazz in chiave contemporanea e lievemente ironica, pescando liberamente anche dalla musica classica del ‘900 e dalle prime colonne sonore della storia, per dar vita ad una musica fortemente evocativa e suggestiva, ma allo stesso tempo molto divertente e gioiosa.

In occasione del Bergamo Film Meeting 2013 il trio ha ricevuto una commissione per sviluppare un progetto legato proprio al cinema e alle colonne sonore.

Il risultato è quindi “Pylon vs Starevich”, uno spettacolo coinvolgente e divertente, che celebra questo grande genio del cinema, con una musica ispirata in qualche modo all’incredibile impatto emotivo che ancora oggi le sue pellicole sono in grado di trasmettere.

Young Jazz, in attesa del suo evento principale di maggio a Foligno, torna quindi in un luogo e in una città dove, insieme a Umbria Jazz, ha già dimostrato di sapersi muovere, visto che ha lanciato la location di Palazzo della Penna durante i giorni del Festival estivo perugino.

Lo spettacolo, tra musica e immagini, è inoltre inserito all’interno di “Germinale”, la prima edizione del microfestival di primavera promosso da Società Vesna e realizzato in collaborazione con Jazz Club Perugia e Young Jazz Festival. In questa prima edizione del microfestival una particolare attenzione viene pertanto dedicata alle possibilità del rapporto tra suoni e immagini, includendo anche questo lavoro concepito come sonorizzazione di film.

A Terni, la stessa anteprima targata Young Jazz sarà replicata venerdì 18 aprile presso il Caos (Centro arti opificio siri). In più, a seguire, Jack is Back & friends: dj’s Matteo Picotti / Housespinner / Esp / voice Lelez.

Le due preview, di Perugia e Terni, sono realizzate grazie al sostegno del partner ufficiale Superconti.

Young Jazz Festival 2014

Torna a Foligno Young Jazz Festival, dal 17 al 25 maggio 2014, con un’anteprima esclusiva il 16 maggio per omaggiare il Giro d’Italia che farà tappa in città. Dieci giorni quindi di grande musica e non solo per festeggiare la X edizione del Festival: attesi artisti di punta come Enrico Rava New Quartet, il duo Giovanni Guidi / Gianluca Petrella, Bobo Rondelli E L’Orchestrino.

Spazio inoltre, tra gli altri, anche a Carla Bozulich, Sao Paolo Underground di Rob Mazurek, Jakob Bro Trio, Eivind Opsvik, Hobby Horse, Dinamitri Jazz Folkrore, Cristiano Arcelli, Tetraktis feat Michele Rabbia, Ugoless Duo e a due produzioni originali targate YJ e Musicalbox-Radio2 (dj Khalab feat Kenny Wollesen e Two Thousand+1), per un festival sempre nel segno della musica delle “nuove generazioni” e di “nuova generazione” e che animerà ancora i luoghi più suggestivi della città umbra. Young Jazz consolida poi il suo stretto rapporto con Umbria Jazz, che per il sesto anno consecutivo conferma il prestigioso patrocinio all’evento musicale folignate.

Per festeggiare i dieci anni Young Jazz omaggerà il suo pubblico con la rete WiFi libera presso l’area del festival e la nuovissima APP del festival che potrà essere scaricata gratuitamente dal 1° maggio prossimo: attraverso questa verrà così anche comunicato un ‘secret concert’ qualche ora prima dell’evento, previsto per l’ultimo sabato della kermesse.

Molti i set gratuiti, mentre i biglietti per i concerti a pagamento sono disponibili in prevendita online su www.youngjazz.it e nel circuito www.ticketitalia.com.

Per info: www.youngjazz.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*