ALLA FESTA DEL TULIPANO GRANDE MUSICA CON LE BANDE DI MAGIONE E DI POZZUOLO

corteo storico
corteo storico

(umbriajournal.com by AKR) – CASTIGLIONE DEL LAGO – Inizia domani la 48esima Festa del Tulipano. Domani alle 19,30 si aprono aperte le taverne dove si potranno gustare i piatti tipici dell’antica tradizione enogastronomica contadina e lacustre: l’olio extravergine, il vino, il pesce, la fagiolina, la frutta, gli ortaggi e la carne tipica locale. Quest’anno, in occasione del 60esimo anniversario della RAI, il tema dei carri allegorici sarà Carosello, la popolarissima trasmissione che ha fatto epoca dal 1957 al 1977. Si fronteggeranno “Calimero”, “l’Omino coi Baffi”, “Jo Condor” e “Carmencita”; fuori concorso l’Avis di Castiglione del Lago presenterà il carro dedicato a “Salomone, pirata pacioccone”, personaggio creato per pubblicizzare un famoso sciroppo per bevande.

Giovedì 10 e venerdì 11 alle 20,30, dopo l’apertura delle taverne, corteo storico di Ascanio della Corgna, con i duelli tra le contrade, l’esibizione dei falconieri e l’elezione di Madonna Primavera e Messer Castiglione. Sabato 12 taverne aperte dalle 12,30 mentre la sera in piazza Mazzini si svolgeranno i tradizionali giochi in costume con gli ospiti con premi in prodotti tipici. Domenica 13 dalle 9 fino a sera la kermesse castiglionese avrà il suo clou: esibizioni di bande musicali, gruppi folkloristici e sbandieratori, concorso “Balconi, piazzette e vetrine fiorite”. Saranno Sabrina Poggiani e Roberto Malvagìa a condurre la festa nel pomeriggio: dalle 14,30 corteo storico ed esibizione di falconieri, alle 15 esibizione di bande e gruppi folk, dalle 16,30 la sfilata dei carri delle contrade e alle 18,30 la premiazione dei carri e del concorso; dalle 19,30 festeggiamenti nelle taverne fino a tarda notte. Numerosi anche quest’anno i gruppi folkloristici presenti: i locali Umbria Folk e Agilla e Trasimeno e poi da Marche, Lazio e Toscana. Di grande livello anche le bande con la partecipazione della Filarmonica Biancalana di Magione e della Giacomo Puccini di Pozzuolo Umbro.

Le majorettes della Biancalana di Magione
Le majorettes della Biancalana di Magione

La società Filarmonica “G. Biancalana” più comunemente conosciuta come Banda di Magione, nasce nel 1852 grazie ai fratelli Stanislao e Costantino Nicolai, il primo maestro fu Cesare Poggioni. Dal 1869 subentra il maestro della Banda di Perugia Napoleone Belluci e nel 1874 si ha l’arrivo di Giuseppe Biancalana di cui, oggi, la banda porta il nome. L’organico si componeva a quel tempo di circa 22 elementi. Nel 1965 è Maestro Aroldo Pedini di Castel del Piano; con lui, la Banda, che fino ad allora aveva partecipato prevalentemente solo a manifestazioni di carattere locale, inizia il rinnovo del repertorio e la partecipazione a manifestazioni e situazioni diverse come le Rassegne musicali che si svolgono in quel periodo a Perugia e dintorni. Nel 1973 Italo Cosci (capo-musica) fonda il gruppo delle Majorette che, insieme alla Banda, intervengono in numerose manifestazioni tra cui il Carnevale di Viareggio nel 1975, Rassegna delle Bande Musicali di Grosseto nel 1978 e a Caltanissetta per il raduno dei gruppi folcloristici italiani sempre nel 1978. Il gruppo delle Majorette resterà in auge fino al 1992 sotto la guida e la coreografia di Patrizia Cosci. Dal 1985 la Banda e diretta dal Maestro Maria Rita Cardinali; da allora il repertorio è stato completamente rinnovato, si basa non solo sul classico bandistico ma anche e soprattutto su uno stile moderno che predilige brani di gruppi, cantanti e cantautori italiani e stranieri quali: Nomadi, Zero, Gaetano, Queen, Simon & Garfunkel, Village People e tanti altri. Dal 1985 ad oggi la banda ha partecipato a diverse edizioni del Carnevale di Francavilla a Mare, offre ai cittadini del paese due appuntamenti fissi con il Concerto di Primavera e di Natale, ha partecipato a varie manifestazioni folcloristiche nella vicina Toscana oltre ai classici appuntamenti civili e religiosi del paese e delle vicine frazioni. Nel 2006 Elisa Cancellieri (figlia di Patrizia Cosci) con la collaborazione della preside della Scuola Media di Magione prof. Beleggia, rifonda le Majorette, con un gruppo composto da circa 20 ragazze. Ad oggi la banda si compone di 43 elementi più una base ritmica leggera ed è diretta e preparata dal Maestro Maria Rita Cardinali.

La Banda G. Puccini di Pozzuolo
La Banda G. Puccini di Pozzuolo

La storia della Banda Musicale “Giacomo Puccini” di Pozzuolo  si perde nel tempo: la sua fondazione risale all’ormai lontano 1870. Punto di riferimento di Pozzuolo, la banda Puccini, giunta fino ai giorni nostri con un organico di grande rilievo, in questa 48esima edizione della Festa del Tulipano, si esibirà insieme al proprio corpo di majorettes coordinato dalla giovane maestra di ballo Erica Maccarini e denominato “The Golden Majorettes”. Fondamentale per il proseguimento dell’attività bandistica e per la conservazione delle tradizioni del nostro piccolo paese è senz’altro la scuola di musica della Banda,con un’età che va dai 7 ai 13 anni: ma già nulla hanno da invidiare ai più anziani del gruppo e alla Festa del Tulipano l’esibizione delle “nuove leve” sarà sicuramente gradita al pubblico. La Banda Puccini di Pozzuolo è diretta dall’eclettico maestro Emanuele Ragni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*