Le Giornate del Bartoccio 2015: “Un romano a Peruggia”

 PERUGIA – Nell’ambito delle Giornate del Bartoccio 2015 andrà in scena al Teatro Franco Bicini, in via del Cortone (zona Corso Cavour), giovedì 12 febbraio alle ore 18, “Un romano a Peruggia”, un divertente monologo teatrale scritto e interpretato da Valerio Corvisieri con la partecipazione di Simona Rossi. La voce del “romano” è irriverente e graffiante e racconta i fatti (e i misfatti) della storia perugina, esaltandone gli aspetti involontariamente comici o grotteschi. Un testo brillante e pungente, infarcito di temi di scottante attualità, con cui compiere una virtuale visita alla città accompagnati da una guida molto sui generis.

Mescolando realtà e invenzione, tutti i monumenti e i grandi personaggi vengono dissacrati senza pietà, con una puntigliosità infantile, dispettosa e ricca di fantasia che scatena l’umorismo, cui danno man forte giochi di parole e clamorosi anacronismi.

Dagli etruschi alle stragi del 1859, con le improbabili apparizioni di Totò, Claudio Baglioni, Zidane e Materazzi, ogni cosa narrata è spolpata fino all’osso all’insegna di un romanissimo eufemismo.

Il testo letto/interpretato dall’autore è accompagnato dagli interventi di una valletta, stile ragazza dei cartelli della boxe, mentre su uno schermo si susseguono le immagini che concorrono efficacemente all’effetto comico dell’insieme. Avvertenza dell’autore: “si v’offennete, nun ce venite!”.

L’autore, Valerio Corvisieri, scrittore e ricercatore storico indipendente specializzato in biografie, è già noto nella nostra città per aver scritto il volume “Gli Spagnoli e Perugia” (ali&no editrice, 2010), originale ricostruzione storica ricca di testimonianze, ricordi e documenti inediti, che diviene un osservatorio privilegiato per la memoria storica cittadina. Diplomato alla Libera Accademia del Teatro di Arezzo, è autore e interprete di monologhi umoristici (“Accelerazioni”,Un romano a Firenze” e “Un romano ad Arezzo”). La sua commedia “Perché condominio inizia per Condom” ha ottenuto il Premio Helios Passione Drammaturgia (2013) e la Medaglia di Bronzo al XXXII Premio Firenze (2014).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*