✍ I Racconti – Ascanio della Corgna svelato: era alto, robusto ed atletico

✍ I Racconti – Ascanio della Corgna svelato: era alto, robusto ed atletico
Ascanio della Corgna svelato: era alto, robusto ed atletico
È stata festeggiata, al ristorante “il Convento”, la 17° Charter  di fondazione del Lions Club Corciano “Ascanio della Corgna”. Erano presenti  numerosi soci e invitati. Tra le autorità il vice governatore Massimo  Paggi, l’assessore alla cultura del comune di  Corciano Alessia Ottaviani, il presidente le Lions Club Trasimeno Aldo Covarelli, il direttore dell’ Istituto di Medicina Legale dell’ Università professor Mauro Bacci e due sue collaboratrici: le dottoresse Marta Bianchi e Sara Gioia.
Il presidente Gianfranco Cialini ha ricordato ai presenti le tappe fondamentali delle quali il club si è reso protagonista nei 15 anni di vita, tra le quali la convenzione con l’Università per Stranieri e quella con l’Accademia delle Belle Arti di Perugia, il recupero e salvataggio dell’affresco di Raffaele Rossi rappresentante S. Francesco che si trovava nell’ospedale di Monteluce e nel palazzo di S. Andrea delle Fratte.
Cialini ha comunicato ai presenti con orgoglio che erano state identificate le spoglie di Ascanio della Corgna da parte del professor Bacci e dalla sua equipe.
Le spoglie della famiglia della Corgna erano state ritrovate nel 2013 dallo stesso Cialini, dopo ricerche storico-archivistiche nella chiesa di S. Francesco al Prato. Nel 2014 dopo il ritrovamento fu eseguita una sommaria ricognizione con scarsi risultati.
La ricognizione del professor Bacci, anche lui socio Lions, è stata effettuata, su iniziativa del  Lions club Ascanio della Corgna  con l’autorizzazione e l’incoraggiamento del sindaco di Perugia Andrea Romizi.
A questo punto il professor Bacci ha illustrato i risultati dell’ indagine condotta che ha portato, con un elevato grado di probabilità, alla identificazione delle spoglie di Ascanio della Corgna.
Secondo gli studi degli anatomo-patologi, Ascanio era alto circa 1,75-80, corporatura robusta e atletica. Importanti sono state le misure dell’armatura  da combattimento di Ascanio, conservata in un museo di Vienna; i ritratti dello stesso condottiero affrescati dal Pomarancio nella sala del trono nel palazzo comunale di Castiglione del Lago (già Della Corgna); la documentazione Archivistica.
Bacci si è riservato di svelare tutto il lavoro effettuato nei minimi particolari, in una apposita conferenza stampa che dovrà essere organizzata dal Lions Club insieme al comune di Perugia.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
22 + 3 =