Si conclude la settimana Montessoriana

montessori2Si conclude oggi la settimana di eventi organizzata dal Centro Internazionale Montessori di Perugia per illustrare le attività e i progetti di un percorso scolastico che va dal nido al liceo. Un ricco programma di appuntamenti con visite guidate, rappresentazioni sceniche, laboratori e seminari per raccontare l’esperienza di un progetto unico al mondo, centrato sulla continuità scolastica.

Il dibattito finale intitolato ‘I neuroni a specchio e il dono dell’empatia’, coordinato dalla giornalista del Corriere dell’Umbria Anna Lia Sabelli Fioretti, si è tenuto nella sala Falcone e Borsellino della Provincia di Perugia. A fare gli onori di casa è stato un membro della giunta provinciale che, dopo aver espresso la soddisfazione di partecipare a un evento dedicato all’ideatrice di un metodo didattico rivoluzionario, ha definito il lavoro del Centro un investimento sociale.

“Quella di Maria Montessori è una storia straordinaria – ha detto il rappresentate istituzionale – vissuta da una donna che per prima in Italia ha conseguito la laurea in medicina, per poi dedicarsi alla psichiatria e trasferire le relative esperienze educative al metodo pedagogico diffuso in tutto il mondo. Conosco molto bene il pensiero Montessori, perché ha caratterizzato l’inizio del mio cammino scolastico ed è quindi un gran piacere essere qui oggi a fare un saluto istituzionale agli eredi del suo progetto di crescita centrato sulla persona e sulla libertà di scelta”.

A sostenere il pensiero montessoriano è stato poi Luciano Mazzetti, presidente del Centro Internazionale Montessori di Perugia, affermando che sulla scia di questo metodo è possibile trovare le risposte ai problemi del nostro tempo. Di seguito sono intervenuti Maria Gigliola Rossignoli, presidente del Consiglio d’Istituto dei Licei Montessori perugini, il neuropsichiatra Franco Federici e Cinzia Ludovisi, professoressa del Liceo Scientifico Montessori. Questa sera una cena di beneficenza al ristorante La Rosetta, a Perugia, chiuderà i giorni di festa del Centro Montessori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*