Rivincita Corsa all’Anello Narni Santa Maria conquista la vittoria

Rivincita Corsa all’Anello Narni Santa Maria conquista la vittoria

Rivincita Corsa all’Anello Narni Santa Maria conquista la vittoria Santa Maria trionfa al San Girolamo e porta a casa l’anello della Rivincita. In una lunga gara equestre durata tre ore e terminata intorno alle 1.30 ieri (23 giugno) gli arancioviola hanno bissato la vittoria della Corsa all’Anello di maggio ed hanno conquistato il palio della giostra in notturna.

Gli spettatori del Campo de li Giochi hanno assistito ad un fatto mai avvenuto in cinquanta anni: alla fine della terza tornata sia Mezule che Fraporta che Santa Maria avevano conquistato 165 punti, chiudendo la gara in parità. C’è stato bisogno dello spareggio per il quale i terzieri hanno dovuto scegliere i tre cavalieri da far correre: Diego Cipiccia per Santa Maria, Tommaso Finestra per Mezule e Alessandro Scoccione per Fraporta.

Spareggi – Anche lo spareggio, però ha visto ancora una volta Fraporta e Santa Maria pari merito con 60 punti e Mezule fuori dalla gara con 45 punti.

Secondo spareggio tra Fraporta e Santa Maria ancora una volta incredibilmente a pari punti, 30 per la precisione. Solo il terzo spareggio della gara ha decretato il vincitore con Diego Cipiccia di Santa Maria che ha portato a casa 45 punti e Alessandro Scoccione 30 punti. Gli arancioviola hanno così conquistato l’anello d’argento.

Fraporta e Santa Maria

Nel corso dei tre spareggi effettuati da Fraporta e Santa Maria i cavalieri sono stati costretti anche a cambiare cavallo. Cipiccia, che montava Carlotta Spirit ha corso gli ultimi due spareggi con Review Blanc e Scoccione che montava London Eye ha corso l’ultimo scontro scontro con Receptivo.

Insomma, ieri sera è successo davvero di tutto e gli spettatori hanno potuto assistere ad una gara molto lunga ma sicuramente avvincente. Ma ripercorriamo le tornate.

Prima tornata

Prima tornata – In campo sono scesi Ernesto Santirosi su Notripforcats per Mezule, Alessandro Scoccione su London Eye per Fraporta e Marco Bisonni su Regina Carolina per Santa Maria. In realtà il cavaliere arancioviola era la riserva ma ha dovuto gareggiare perché il titolare Tommaso Suadoni è stato disarcionato dal cavallo Rewiev Blanc prima di entrare in campo, riportando un lieve infortunio che non gli ha permesso di effettuare la giostra equestre. Santirosi ha portato a casa 60 punti, Scoccione 45 e Bisonni 0 punti. Quindi una partenza negativa per Santa Maria che poi, quindi, vista la vittoria ha davvero compiuto un’impresa.

Seconda tornata

Seconda tornata –  Hanno gareggiato Mirko Concetti per Mezule su Amaldra, Luca Paterni per Fraporta su Mazzini e Diego Cipiccia per Santa Maria su Carlotta Spirit. Concetti  ha conquistato 45 punti, Paterni 60 e Cipiccia 90 punti, facendo l’en plein e riaprendo la gara. La destrezza del cavaliere arancioviola gli ha fatto conquistare anche il titolo di miglior cavaliere.

Terza tornata

Terza tornata – In campo il debuttante Tommaso Finestra per Mezule su Viandante, Mattia Zannori per Fraporta su Receptivo e Marco Diafaldi per Santa Maria su Pianeta. Finestra ha portato a casa 60 punti, così come Zannori. Diafaldi ha conquistato 75 punti. La gara è così terminata, come si diceva a pari merito, con 165 punti per terziere.

A quel punto si sono quindi svolti gli spareggi che hanno portato la vittoria al terziere di Santa Maria che così hanno conquistato sia la sfida di maggio che la rivincita di giugno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*