PONTE SAN GIOVANNI, VELIMNA: GIORNATA FINALE

Lavorazione di una delle urne proposte nella sfilata
Lavorazione di una delle urne proposte nella sfilata
Lavorazione di una delle urne proposte nella sfilata

(umbriajournal.com) PONTE SAN GIOVANNI – Una “parata” di personaggi nei caratteristici costumi etruschi sul palcoscenico del Parco Bellini per approfondire la conoscenza delle persone e dei personaggi che, ogni anno, interpretano per Velimna, gli Etruschi del Fiume. Arunte e Velia, Marte, Giove, Sacerdoti e dignitari al microfono di Sandro Allegrini che ha illustrato culturalmente il personaggio etrusco e ha “stuzzicato” anche la vita privata dei figuranti appassionati ed esperti, anche loro ormai, della cultura etrusca. Sul grande schermo immagini della loro presenza nelle sfilate di Ponte San Giovanni, di Roma per il Natale della città Eterna, delle trasferte a Vetulonia, Cerveteri, Grosseto, Chiusi e Volterra. Un vero e proprio tuffo nel passato! Mentre una “nuotata” nel mondo degli Etruschi l’ha proposta Giampiero Mirabassi, poeta, scrittore, sceneggiatore e fine dicitore con due opere inedite scritte appositamente per Velimna: Le labbra di Velia e il Monologo dell’obesus etruscus a ripercorrere storia, leggende, tradizioni dell’antico popolo. Interpreti lo stesso Mirabassi, Gino Goti e Federica Nossini che ha concluso la parentesi strettamente culturale con un monologo tratto da “Classicamente vostri” sempre di Mirabassi.

La serata era incentrata anche sul tema di Velimna 2013: “Cosmesi e Bellezza” con l’iniziativa “Donne etrusche allo specchio” che vedeva impegnate sei “modelle” (ragazze impegnate anche nelle sfilate) acconciate e truccate dalle allieve del “Consorzio Futuro”, l’università, in poche parole, di parrucchieri ed estetiste. Ed è stato Piero Montanucci, presidente del Consorzio a illustrare prima l’iniziativa e poi a presentare il lavoro finito con una applauditissima passerella di modelle e di tutti coloro che erano stati impegnati nella preparazione dei capelli e dei volti delle splendide ragazze che di tutto avevano bisogno meno che di essere “truccate”. Un lavoro splendido, un interesse partecipe del pubblico e una collaborazione avviata con la Pro Ponte anche per altre iniziative a sostegno di una “scuola” che forma professionisti con un sicuro posto di lavoro, e di questi tempi è una bellissima notizia. Nel contempo dentro il CVA il torneo benefico di Burraco organizzato da Circolo 1° Maggio e Pro Ponte impegnava oltre cento giocatori che prima di sedersi al…tavolo verde aveva degustato le specialità gastronomiche proposte dal “ristoro etrusco”.

La giornata era iniziata con una interessante conferenza di Simona Rafanelli e Paola Spaziani su “Donne etrusche, cosmesi e bellezza”. Il programma di oggi prevede alle 9.00 Estemporanea di pittura su tema etrusco con consegna e timbratura delle tele. Alle 10.00 visita guidata agli scavi della Cattedrale del Duomo. Alle 18.00 riconsegna elaborati dei pittori, valutazione giuria ed esposizione nei locali del CVA:

Alle 20.30 Gran finale con la Tradizionale Cena sul Ponte Vecchio (quota di partecipazione 25,00€-sotto i 12 anni 15,00€) con prenotazione obbligatoria: tel.370.1081841-338.9018764. La cena è curata da Romano Cardinali, chef del ristorante Deco Hotel che quest’anno ha affiancato la Pro Ponte nei più significativi e impegnativi appuntamenti gastronomici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*