Perugia, un fiume di bambini per un pesce “Contro Corrente”

bimbi_e_team_contro_corrente_con_Potsy(umbriajournal.com) PERUGIA – Tante magliette bianche con sopra un pesce che nuota “Contro Corrente”, voci entusiaste di bambini tra artisti di strada e attori che raccontano una storia, curiosi che si chiedono cosa ci faccia un pesce di mattoni colorati ai piedi del Duomo, questo è lo scenario che ha accolto chi si trovava in centro storico a Perugia sabato 21 settembre 2013.

L’artefice di tutto è l’eclettico artista umbertidese Pierluigi Monsignori in arte Potsy, che insieme alla FUA (Federazione Umbra per l’Architettura) ha pensato di portare al centro delle più belle Piazze umbre la scultura “Contro Corrente” (un pesce di mattoni colorati) e non solo. Infatti, i protagonisti oltre al “pesce” sono stati i bambini della classe IIA della Scuola Primaria “A. Fabretti”, che con i mattoni da loro dipinti hanno ricostruito un nuovo pesce affianco all’opera originale.
Tutto il centro storico è stato travolto dall’allegria di questi ragazzi che insieme agli artisti di strada e gli attori hanno attraversato Corso Vannucci fino ad arrivare in Piazza IV Novembre, tra lettere giganti di polistirolo che componevano le tre parole “Arte”, “Famiglia” e “Ricerca”, i valori che il progetto “Contro Corrente” vuole trasmettere. Il pesce rappresenta, infatti, la “famiglia” e un auspicabile ritorno a valori concreti, ma che al tempo stesso trasmette altri due importanti messaggi come quello dell’”arte” e della “ricerca”.

Una creazione artistica, questa, originale e stravagante che si è trasformata in un progetto didattico culturale rivolto alle scuole, promosso dalla Fondazione Umbra per l’Architettura (FUA) con la collaborazione di Sistema Museo, Circo Instabile e l’associazione “Voci e Progetti”.
Il primo laboratorio didattico è stato avviato mercoledì 18 settembre 2013 nella Scuola Primaria “A. Fabretti”, dove i bambini della classe IIA hanno iniziato a dipingere i mattoni colorati con l’aiuto degli architetti FUA e dell’artista Potsy che ha spiegato loro il significato del pesce e la tecnica di realizzazione.
Il progetto proseguirà nelle prossime settimane in altre città, grazie anche al patrocinio della Fondazione “Perugia 2019 con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria”, del Comune di Perugia, Spoleto, Città di Castello e Foligno.

Il prossimo appuntamento sarà venerdì 27 settembre 2013 in Piazza del Comune a Spoleto, con i bambini degli Istituti “Collodi” e “Viale Martiri della Resistenza”, che attraverso un percorso tra le vie del centro storico fatto di giochi, favole e racconti, arriveranno alla Rocca Albornoziana dove installeranno un secondo pesce di mattoni da loro dipinti. Verso le ore 12.00 i bambini torneranno a scuola a bordo di un trenino. A seguire sarà poi la volta di Città di Castello sabato 26 ottobre in Piazza Gioberti, Foligno e tante altre città.

Il progetto “Contro Corrente” vede la partecipazione anche di tanti altri soggetti: Valley Life –Rivista Paneuropea; Associazione Culturale No Fixa; Impresa edile MR Edilizia S.r.l.; Liberodiscrivere Edizioni; Tuttoggi.info; Spring Color; Easyfilter; AB Company; La Veneranda; Dee Creative – Eventi e Comunicazione; Città della Domenica; Bazzica Group; Fornaci Briziarelli di Marsciano; Asterisco Pubblicità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*