A PERUGIA LA PASQUA SARÀ ALL’APERTO E ALL’INSEGNA DELLA TRADIZIONE CON ‘IL PANE DELL’AMICIZIA’

Da sinistra Fabrizio Salvanti, Giuseppe Lomurno, Marco Brilli, Franco Beoni
Da sinistra Fabrizio Salvanti, Giuseppe Lomurno, Marco Brilli, Franco Beoni
Da sinistra Fabrizio Salvanti, Giuseppe Lomurno, Marco Brilli, Franco Beoni

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – La Pasqua a Perugia sarà all’insegna dei valori e della tradizione con l’evento ‘Il pane dell’amicizia’ che, alla sua 3ª edizione, uscirà quest’anno, per la prima volta, dalla Rocca Paolina per animare Piazza Italia e Corso Vannucci. ‘Il pane dell’amicizia artigianato e tradizione della Pasqua perugina’, il titolo per intero della manifestazione che si terrà dal 18 al 21 aprile, dalle 10.30 alle 20. L’evento è promosso da associazione Farefacendo e Consorzio Perugia in centro e prevede un percorso tra stand di artigianato artistico, dislocati su corso Vannucci, laboratori e banchi di enogastronomia tipica della tradizione pasquale umbra, in piazza Italia. Il prodotto principe dell’iniziativa sarà il pane che verrà abbinato alle altre tipicità della tavola, tra cui olio, formaggio, salumi, cioccolato e miele, oltre a strudel e brezel austriaci. Molte saranno le iniziative collaterali, con laboratori didattici per bambini e adulti, scuole di cucina e incontri informativi. A svelare i dettagli del cartellone sono stati Marco Brilli, presidente dell’associazione Farefacendo, e Fabrizio Salvanti, vicepresidente del Consorzio Perugia in centro, alla presenza di Giuseppe Lomurno, assessore alle attività produttive del Comune di Perugia, e Franco Beoni di Promocamera della Camera di commercio di Perugia. “Il pane – ha detto Marco Brilli, presidente di Farefacendo – è un pretesto per parlare di solidarietà e di tutto ciò che ‘pane e companatico’ rappresentano, oltre a rafforzare la collaborazione con le associazioni del territorio”. “Non smetterò mai di enfatizzare il percorso della candidatura di Perugia a capitale della cultura europea 2019, in cui rientra anche questo evento – ha detto Lomurno –“. La manifestazione prenderà il via, venerdì 18 alle 11.30, con il taglio del nastro e l’apertura degli stand, per proseguire, all’insegna del passato, con l’’Incontro tra generazioni’, in cui gli ospiti della casa di quartiere Sant’Anna Fondazione Fontenuovo racconteranno come veniva festeggiata la Pasqua nei quartieri di Perugia. Evento di punta dell’iniziativa sarà la tipica colazione di Pasqua, domenica 20 aprile, pensata soprattutto per far conoscere ai turisti la tradizionale usanza umbra. Tra gli appuntamenti collaterali nei quattro giorni, ci sarà il ‘Percorso del gusto – pane e companatico’ (alle 12 e alle 18), mentre il pomeriggio sarà interamente dedicato ai più piccoli. Dalle 15.30 alle 17, infatti, si terrà l’evento ‘Il pane libera tutti! Dal grano al forno’, con la storia dell’eroe immaginario ‘mister p’ promosso da Promocamera. A questi appuntamenti, si aggiungono quelli più specifici, tra cui, ‘Di forno in forno’, alla scoperta dei prodotti da forno della tradizione umbra, sempre della Promocamera, con l’intervento, lunedì alle 11, dello stesso Brilli che parlerà di come la forma del pane cambia anche il suo sapore, e gli incontri con la Comunità dei forni di Collazzone e dell’Umbria, presidio Slowfood, che spiegheranno come si costruisce un forno a mattoni e terranno una vera e propria scuola di cucina (venerdì alle 11 e sabato alle 12). Non poteva mancare uno spazio dedicato al cake design, sabato e domenica alle 17, con un mini corso per realizzare piccole decorazioni con la pasta da zucchero colorata. Il sabato sarà invece il giorno dedicato all’approfondimento, con una conversazione sul lievito madre a cura dell’esperta di Slow Food Perugia, Simonetta Nanni, e il convegno sulla produzione dei cereali e legumi in Umbria, con Luca Panichi e Giordano Mainò, rispettivamente presidente di Coldiretti Perugia e Agrimercato-Campagna Amica. Tutte le attività sono gratuite.

Maria Galeone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*