PERUGIA, “IGNOBEL NIGHT”, I GENI DELL’ASSURDO LANCIANO FAMELAB 2014

PERUGIA SCIENCE FEST
ignobel_full_600(umbriajournal.com) PERUGIA – Il palcoscenico non è prestigioso come quello di Harvard, ma domani, alle ore 21, nella Sala dei Notari, gli Ignobel accenderanno la curiosità del pubblico con la stessa verve umoristica e, insieme ai partecipanti delle precedenti edizioni, lanceranno il talent show scientifico FameLab 2014.

L’ideatore del premio Marc Abrahams, insieme ai vincitori del Premio IgNobel Kess Moeliker (2003) e Alberto Minetti (2013), ribadiranno alla platea che la ricerca, quando viene condotta con rigore e sistematicità, può dare risultati interessanti anche se cerca risposte a domande assurde.

Perché, secondo la filosofia di Abrahams, fondatore e direttore della rivista umoristica Annals of improbale research, “L’obiettivo è quello di far ridere la gente, poi di farla pensare”. Ma la questione è anche un’altra. Come si fa a decidere apriori cosa è importante e cosa non lo è? “Quello che sembra utile oggi – com’è solito rispondere Abrahams a chi gli chiede quali applicazioni possano avere le ricerche IgNobel – piuttosto, tra vent´anni farà ridere”.
Un esempio? Le ricerche sulla necrofilia omosessuale fra germani reali, che sono valsi a Moeliker l’IgNobel Prize 2013, faranno di certo sorridere i più, ma sono di importanza indiscutibile nell’ambito degli studi sul comportamento animale. E chissà che un domani non possano avere brillanti applicazioni anche le ricerche del fisico italiano Alberto Minetti, fresco di IgNobel per aver dimostrato che in condizioni di gravità ridotta è possibile camminare sull’acqua. Certo è che alcuni IgNobel 2007 hanno poi ricevuto un cospicuo finanziamento dalla Bill Gates Foundation. Il motivo? I loro studi trentennali sull´attrazione delle zanzare malariche per la puzza di piedi

http://www.perugiasciencefest.eu/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*