PERUGIA, BIRRA, PONTENUOVO DI TORGIANO, INAUGURATO PUNTO VENDITA

Birra Perugia_punto vendita1TORGIANO -Sono bastati pochi mesi per riportare la Fabbrica della Birra Perugia tra i protagonisti della città. Un amore sbocciato subito, capace di innescare un incredibile senso di appartenenza e partecipazione. Certo non è stato facile recuperare questo vecchio brand ma oggi si può dire che ne è valsa la pena.

Dopo quasi 90 anni, Perugia ha di nuovo una birra che porta il suo nome e che riallaccia i fili di una storia antica, avviata nel lontano 1875. In quegli anni l’azienda aveva sede in alcuni locali di palazzo Silvestri, nella centrale via Baglioni, vicino ai depositi di neve ubicati nei sotterranei della Rocca Paolina e utilizzati all’epoca per la maturazione e la conservazione della birra, fatta in appositi fusti di rovere. Il tutto prima di trasferirsi nei più ampi locali di via Oradina (oggi via Bartolo), sede del birrificio fino alla fine degli anni Venti.

Oggi la Fabbrica della Birra Perugia ha un volto nuovo e moderno, anche se dall’innegabile sapore vintage. L’obiettivo dichiarato? Produrre grandi birre artigianali e rendere contemporaneo un prestigioso pezzo di storia, creando un legame indissolubile con il territorio.

Fatti, non semplici parole, che trovano conferma in un mercato prevalentemente locale, a privilegiare i migliori bar, le enoteche, i ristoranti, i negozi della provincia, e in un nuovo progetto che riguarda la vendita delle bottiglie direttamente al birrificio.

Questa mattina, sabato 30 novembre, presso la sede della Fabbrica Birra Perugia a Pontenuovo di Torgiano (via Tiberina, 20), si è svolta l’inaugurazione della sala degustazione e della bottega per la vendita diretta. La presentazione (che è stata accompagnata da una breve visita del birrificio e da una degustazione guidata delle birre con abbinamenti “tipici”) è avvenuta anche alla presenza di alcuni rappresentanti delle istituzioni, tra i quali il sindaco di Torgiano, Marcello Nasini, e l’assessore al commercio e allo sviluppo economico del Comune di Perugia, Giuseppe Lomurno.

“Vogliamo essere la birra della città, il local brewery dei perugini – fanno sapere i soci di Birra Perugia – ecco perché abbiamo aperto anche il punto vendita del birrificio. Qui tutti possono venire ad acquistare le birre, in sintonia con i temi della filiera corta e del Km 0. Oltre a questo, abbiamo avviato un dialogo costante con tutte le forme vive del territorio, dalle aziende alle associazioni, ponendo in essere un sacco di progetti.

Per dire – proseguono i soci –, il punto vendita del birrificio è stato realizzato da Legnoart, una straordinaria realtà umbra famosa per il suo design ricercato e su misura. Questo spazio è il prototipo della loro linea, Exibit, che rappresenta un modo nuovo di intendere l’allestimento, ideale per ogni occasione e location. Si tratta di un insieme di componenti modulari, a proprio agio in un ambiente ‘fisso’ quanto negli eventi esterni più differenti, come fiere e mostre mercato. Progettato dalle designer Moretti, Sgaramella e Toni, fa bella mostra di sé alla Fabbrica della Birra Perugia ma rappresenta una soluzione ideale per molti: dalle cantine ai ristoranti, dai produttori di olio a quelli di tutte le eccellenze enogastronomiche”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*