NUOVA BARRICCAIA PER CANTINA “TERRE DE LA CUSTODIA” DEL GRUPPO FARCHIONI

Inaugurati nuovi locali dell'azienda Terre de la custodia con barriccaia raddoppiata Gualdo Cattaneo
Inaugurati nuovi locali dell'azienda Terre de la custodia con barriccaia raddoppiata Gualdo Cattaneo
Inaugurati nuovi locali dell’azienda Terre de la custodia con barriccaia raddoppiata Gualdo Cattaneo

(umbriajournal.com) by Avi News GUALDO CATTANEO – Puntare sulla qualità della propria produzione, lavorando in squadra con tutta la famiglia e i dipendenti. Sono questi gli ingredienti che hanno portato a nuovi traguardi il gruppo Farchioni formato da imprenditori che hanno già alle spalle una storia importante e conosciuta nel settore olivicolo-oleario, ma che hanno voluto anche in questo momento di crisi economica scommettere su stessi, con l’ampliamento della cantina “Terre de la custodia”, in località Palombara a Gualdo Cattaneo. L’inaugurazione, che si è svolta domenica 15 settembre, alla presenza di circa 800 persone, è stata l’occasione per presentare i nuovi spazi della cantina della famiglia Farchioni, attiva sul territorio umbro dal 1780, costituiti da una barriccaia raddoppiata nelle dimensioni. Accanto a questa si trova un magazzino per l’affinamento dei vini in bottiglia e un fruttaio studiato e realizzato dallo staff interno in modo da consentire il mantenimento delle uve allo stato sanitario ottimale anche per 120 giorni dopo la raccolta. A tagliare il nastro è stata l’assessore regionale alle politiche agricole, Fernanda Cecchini, alla presenza della famiglia Farchioni, Pompeo e Roberto, ai vertici del gruppo, accompagnati dai figli del primo Giampaolo e Marco, e dal sottosegretario al Ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci. Presente anche la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini.

La giornata è stata caratterizzata, inoltre, dalla degustazione di una nuova bevanda, lo spritz realizzato con la birra dei Mastri birrai umbri, abbinato a vari piatti della cucina locale, insieme ovviamente ai vini della cantina “Terre de la custodia”. “Abbiamo creato in collaborazione con Mastri birrai umbri – ha detto Giampaolo Farchioni – questa nuova bevanda, con un mix molto simile allo spritz per ogni diversa ricetta di birra: scura doppia malto alla lenticchia, bionda al farro, rossa alla cicerchia e bionda al doppio malto”.  Per Pompeo Farchioni la riuscita del nuovo progetto è il frutto della collaborazione tra tutti “la mia famiglia, lo staff e le due comunità, romena e marocchina,  che lavorano con noi e ci hanno dato una grossa mano. Perché oggi la nuova mission dell’imprenditore è di lavorare di comune accordo e in sinergia, non esiste più l’atteggiamento del ‘comando io’”. “Questo è il frutto dell’intelligenza e della capacità di un imprenditore che – ha spiegato Bocci -, nonostante il periodo di crisi, e con una bella storia alle spalle, ha voluto costruire ancora qualcosa per il futuro”. Per l’assessore Cecchini si tratta di un sogno “di chi riesce anche a curare il nostro ambiente e la nostra natura”. Lo stabilimento, infatti, è situato nella suggestiva cornice delle colline del Sagrantino e dei monti Martani.

Al settore oleario, invece, sarà dedicato il meeting “La qualità non tradisce mai”, promosso dal gruppo Farchioni in collaborazione con il consorzio Oliveti d’Italia, per martedì 17 settembre al teatro comunale di Gualdo Cattaneo, alle ore 9.30.

 

Rosaria Parrilla

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*