Montone, Festa del Bosco, si avvicina la 35esima edizione

Montone, Festa del Bosco, si avvicina la 35esima edizione

Montone, Festa del Bosco, si avvicina la 35esima edizione Dall’1 al 4 novembre a Montone torna la “Festa del Bosco”, una delle più suggestive e partecipate iniziative autunnali dell’Umbria. La 35esima edizione è stata presentata questa mattina all’Osteria a Priori, a Perugia, alla presenza del sindaco di Montone, Mirco Rinaldi, affiancato dall’assessore al turismo, Roberta Rosini, e del direttore artistico della manifestazione Fabrizio Croce.

“La nostra cittadina è pronta a vestirsi nuovamente a festa per valorizzare i propri prodotti di eccellenza e le bellezze che arte, architettura e paesaggio possono offrire – ha detto il primo cittadino di Montone -. La Festa del Bosco è caratterizzata dalla mostra mercato dei prodotti del bosco e del sottobosco con oltre 80 espositori del mondo dell’enogastronomia e dell’artigianato locale.

Non mancheranno momenti di degustazione come di approfondimento culturale, con animazione, musica di strada, mostre, conferenze, laboratori, convegni, escursioni sul territorio e percorsi del gusto. La nostra Festa del Bosco è pensata anche per famiglie e bambini: da qui l’idea di introdurre laboratori didattici al museo, letture in biblioteca e giostre per i più piccoli. Ci tengo – ha concluso Rinaldi – a ringraziare i dipendenti comunali, fondamentali per la realizzazione della manifestazione”.

Sulla stessa linea Rosini ha ribadito che la Festa è un evento di intrattenimento con attività per tutti, famiglie con bambini e adulti, un’occasione di svago per godere a pieno il cibo e i colori della Valle del Carpina. “La Festa del Bosco permette ai tanti visitatori di vivere sia il bosco di Montone che il borgo stesso – ha riferito l’assessore comunale -. Filo conduttore di questa edizione sarà il cibo e per questo nel programma sono stati inseriti numerosi percorsi del gusto. L’intento dell’amministrazione è far vivere a tutti, per quattro giorni, l’atmosfera di quiete e bellezza che a Montone c’è ogni giorno dell’anno”.

Fabrizio Croce ha spiegato che già dalla scorsa edizione, e a maggior ragione questo anno, il programma di attività collaterali rispetto alla Mostra mercato è stato costruito in modo da offrire a tutti “sessioni tematiche di svago” come ad esempio i “Percorsi del gusto” che prevedono incontri con sommelier ed esperti di cucina, gli “Spettacoli di Strada” pensati sia per adulti che per bambini, ma tutti di altissimo livello, come ad esempio lo spettacolo di Mastro Bolla al Chiostro di S. Francesco.

Tra le novità dell’edizione 2018 il “Trenino del bosco”, a cura di Busitalia, che offrirà un collegamento incessante e gratuito dall’area parcheggi situata a Corlo per arrivare, poi, in modo originale ed ecologico fino a Montone.

Come da tradizione vecchie cantine, cortili e piazze del centro storico del borgo si animeranno grazie alla presenza di artigiani dell’enogastronomia e non solo. Caldarroste fumanti, funghi, tartufi e gli altri prodotti del bosco, affiancheranno ricami certosini, utensili in ferro battuto, suppellettili in legno intarsiato e ceramiche artistiche. Collateralmente alla mostra mercato, che si svolgerà tutti i giorni dalle 10 alle 22, in programma una serie di iniziative a carattere culturale: due mostre dedicate a giovani artisti che lavorano attorno al tema ampiamente evocativo del bosco: Veronica Azzinari e Roberto Ghezzi; un documentario sulla tradizione contadina “Con i piedi per terra”, un viaggio per l’Italia, con la regia di Andrea Pierdicca e Nicolò Vivareli, un’indagine realizzata riprendendo le attività quotidiane nei campi, nei boschi, nelle case e nei mercati, il documentario racconta come fare reddito in maniera sostenibile onorando il senso di appartenenza al territorio e la cultura dei saperi millenari. Varie le proposte musicali ricercate ed intriganti: la reinterpretazione in chiave contemporanea delle 4 Stagioni di Vivaldi, un “viaggio vibrazionale” con le suggestive Campane tibetane, un gruppo itinerante che interpreta la tradizione ed il folklore della Bolivia, una fisarmonica “impazzita”, un coro di “angeli nel bosco”, per citarne solo alcuni.

Molti anche gli spettacoli di animazione, giocoleria, arte di strada ed intrattenimento che si snoderanno lungo le vie del borgo e, ciliegina sulla torta, in programma per sabato 3 novembre anche il recital “comico-antropologico” del noto attore-cabarettista Roberto Ciufoli.

Diverse le opportunità per fruire di visite guidate, passeggiate a piedi e a cavallo, escursioni attraverso campagne, colline e percorsi d’interesse turistico del comprensorio nelle immediate vicinanze del bosco, a cura di associazioni ed esperti del territorio. Tante le iniziative per i più piccoli: dal teatrino del Bosco con le marionette, al laboratori sensoriali alla scoperta dei sapori del bosco, dagli spettacoli “a base” di bolle di sapone, alla caccia al tesoro dello Gnomo.

Altrettante poi le degustazioni ed i percorsi del gusto tra olio, vino, tartufo, legumi e gli altri prodotti stagionali, ad esempio sabato 3 novembre ci sarà una degustazione-conferenza dedicata al tema della “cucina degli avanzi”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*