IL GRAN FINALE DELLA STAGIONE ESTIVA DEL PARCO RANGHIASCI

parco(umbriajournal.com) GUBBIO – Gli ultimi eventi della stagione estiva e un’anteprima di quello che vedremo in autunno
Bilancio più che positivo per la prima stagione estiva al Parco Ranghiasci-Brancaleoni. Con oltre 30 concerti, che hanno spaziato dalla musica classica a quella più sperimentale ospitando band da quattro continenti e oltre dieci nazioni, spettacoli teatrali, feste a tema e collaborazioni importanti con i più suggestivi festival territoriali (Gubbstock, Gubbio Summer Festival, Gubbio No Borders, Sincro Art Fest).
Quasi tremila persone, tra turisti ed eugubini, hanno potuto approfittare di questa vitale prima stagione di rilancio del Parco che era stato abbandonato a se stesso dal 2009. Piena soddisfazione da parte dell’associazione culturale B612 che ha gestito e ospitato gli eventi. Adesso ci aspetta una chiusura con il botto con due date che lasceranno il segno in questo fine estate eugubino.

– Il primo appuntamento è per giovedì 5 settembre alle 21:30 con un doppio concerto:
il primo gruppo ad esibirsi sarà “Rage & Breath”, band eugubina al suo esordio sulla scena, composta da Michele Menichetti – voce, Andrea Cuccarini – chitarra, Diego Dydo Nardelli – basso/cori, Leonardo Stirati – batteria;
seguirà la band “GAP The Police Experience”, composta da Michele Baccarini – basso/voce, Giampaolo Cavalieri – chitarre, Alfredo Anastasi – batteria/cori, che ci condurrà alla ri-scoperta di una band epocale come “The Police”.
– Si chiude domenica 8 settembre dalle ore 17:00 con “CINQUANTATI”, party in stile anni cinquanta organizzato da Francesco Lupatelli, con numerose attività tra le quali corso di ballo anni ’50, esposizione di vespe d’epoca, trucco e acconciature a tema, concerto dei senesi “The Shakers”, esposizione di foto d’epoca della sezione AVIS di Gubbio e molto altro.
Entrambe le serate saranno, come di consueto, a INGRESSO GRATUITO!

Un inizio di settembre scoppiettante e un finale di stagione promettente, che lascia ben sperare per una stagione autunnale piena di sorprese, a cominciare dal 5 Ottobre con la Giornata del contemporaneo promossa dall’AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani) che avrà come protagonista la ceramica d’autore contemporanea.

Il Parco Ranghiasci-Brancoleoni è tornato con un percorso coraggioso ed è intenzionato a non mollare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*