Ameria Festival, si alza il sipario sul terzo week end

Ameria Festival, si alza il sipario sul terzo week end

Ameria Festival, si alza il sipario sul terzo week end Si alza il sipario sul terzo week end di Ameria Festival, la rassegna artistico culturale in programma ad Amelia (Tr) fino al 28 ottobre. Domani pomeriggio (giovedì 11 ottobre) alle ore 17, nella splendida cornice della Sala della Pinacoteca del Museo Archeologico, si svolgerà l’incontro culturale della settimana sul tema “L’enigma dell’opera poligonale con blocchi concavi e il rilievo delle mura di Amelia”. Interverrà il professor Ruggero Lenci dell’Università di Roma La Sapienza. L’introduzione sarà affidata alla dottoressa Alessandra Bravi della Ruprecht-Karls Universität di  Heidelberg, presenterà l’architetto Daniele Baldassarre, del Centro Studi Opera Poligonale di Fiuggi-Alatri.

Venerdì 12 ottobre, alle 20 e 30 al Teatro Sociale torna il tradizionale appuntamento con la grande musica. L’Orchestra Europa Musica, diretta da Stefano Seghedoni, presenta “Pierino e il Lupo”, la celebre favola musicale di Sergej Prokofiev, affiancata da Roberto d’Alessandro, voce narrante. La famosa fiaba del grande musicista russo, composta nel 1936 e da allora ininterrottamente rappresentata in tutto il mondo, è ormai un classico, amato da adulti e bambini. Ogni personaggio è rappresentato dai vari strumenti: Pierino dagli archi, l’uccellino dal flauto, l’anatra dall’oboe, il gatto dal clarinetto, il nonno dal fagotto, il lupo dai corni, i cacciatori dai legni e i loro spari dai timpani. Ad arricchire la serata sarà “Il carnevale degli animali”, una delle più famose opere del compositore francese Camille Saint-Saëns, nella quale, ogni strumento impersona, con suggestivo umorismo, un animale. L’appuntamento sta riscuotendo molte adesioni soprattutto da ragazzi  e scolaresche. L’Ameria Festival, da sempre particolarmente attenta all’educazione musicale dei giovani, per l’occasione ha riservato una promozione rivolta ai più piccoli: fino ai 6 anni l’ingresso è gratuito, dai 7 ai 14 anni biglietto ridotto di 5 euro, mentre il costo del biglietto per l’accompagnatore è di 15 euro.

Sabato 13 ottobre, di scena la grande prosa. Alle 20 e 30, al Teatro Sociale, Maddalena Crippa vestirà i panni di Penelope in “Odissea: un racconto mediterraneo”, progetto e regia di Sergio Maifredi. Maddalena Crippa, una delle più grandi attrici italiane, acclamata sia in Italia che all’estero, sarà protagonista della suggestiva interpretazione di uno dei brani più avvincenti dell’Odissea, il canto XXIII, impersonando una delle eroine più famose dell’antichità classica, la fedele sposa di Ulisse. “Maddalena – ha detto il regista Sergio Maifredi – affronta la parola di Omero come in un combattimento: non indietreggia di fronte alle difficoltà della parola, non cerca scorciatoie né vie di fuga. Le sue pause valgono un saggio critico. La sua Penelope è saggia, astuta, degna del suo sposo. E’ un onore per me lavorare con una delle più grandi interpreti del teatro italiano: rigorosa, forte e capace di dolcezze commoventi nel rievocare Penelope, finalmente convinta che lo straniero che ha di fronte è Odisseo”.

Prenotazioni e prevendita Iat, piazza Vera, 8 Amelia – tel. 0744/981453 – info@iat.amelia.tr.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*