CORECOM: FIRMATO IL PROTOCOLLO DI INTENTI CON LA FONDAZIONE PERUGIASSISI 2019

perugiassisi_ralf(umbriajournal.com) PERUGIA – Collaborare alla realizzazione di attività, iniziative, manifestazioni e progetti tesi a contribuire al processo di rinnovamento sociale, culturale e informativo del territorio, costruendo migliori condizioni per la candidatura di Perugia – Assisi a capitale europea della cultura per l’anno 2019. È questo l’obiettivo del protocollo di intenti firmato oggi a Palazzo Cesaroni, sede del Consiglio regionale dell’Umbria, da Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom) e Fondazione Perugiassisi 2019. Il protocollo, della durata di un anno, non prevede alcun impegno finanziario e contempla attività di supporto e progettazione della candidatura con particolare riguardo alle azioni di comunicazione, informazione, promozione e monitoraggio; promozione della cittadinanza attiva, del territorio umbro e della candidatura di Perugia – Assisi; valorizzazione delle nuove forme di comunicazione e dei nuovi media. I presidenti dei due organismi, Capanna e Bracalente, hanno spiegato obiettivi e contenuti dell’accordo, mettendo in evidenza l’importanza della comunicazione e della cultura locale. Mario Capanna ha manifestato l’intenzione di “mettere la terzietà e l’indipendenza del Corecom a disposizione della Fondazione per stimolare l’attenzione dei media regionali sulla candidatura di Perugia–Assisi a capitale europea della cultura. Intendiamo creare un circolo virtuoso di sinergie che porti alla crescita della candidatura, in cui noi crediamo: uno degli strumenti di cui potremo disporre è la tv di comunità, le cui prime puntate sono già andate in onda con un buon successo”. Bruno Bracalente si è soffermato sull’importanza della “comunicazione e dell’informazione veritiera, che racconti la cultura dei territori. La candidatura di Perugia-Assisi sarà incentrata sulla cultura locale più che sui grandi eventi. Sarà fondamentale lo sviluppo delle industrie culturali e delle imprese creative, di cui fanno parte anche i media locali. Senza il sostegno dei cittadini umbri il progetto di candidatura, che dobbiamo presentare entro la fine di settembre, non potrà vincere e affermarsi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*