ARRIVA DAL GIAPPONE LA COMPAGNIA RINKOGUN CHE MERCOLEDÌ 25 SETTEMBRE SARÀ IN SCENA CON YANEURA

YANEURA(umbriajournal.com) TERNI – In collaborazione con OFFUCINA-SPOLETO, il TERNI FESTIVAL presenta al suo pubblico la compagnia giapponese RINKOGUN che mercoledì 25 settembre alle ore 17.00, e in replica alle ore 22.15, salirà sul palco dello Studio 1 per presentare YANEURA, un insieme di circa ventiquattro episodi apparentemente slegati l’uno dall’altro, che hanno lo scopo di gettare uno sguardo indagatore sul fenomeno degli hikikomori sempre più diffuso nella società giapponese. Il termine si riferisce ad adolescenti fino ai venti, trent’anni che scelgono di autorecludersi nelle loro camere rifiutando qualsiasi contatto con il mondo esterno. Tutte le scene si svolgono all’interno di uno spazio comicamente claustrofobico, lo yaneura appunto. Con tocco leggero e black umor, il fenomeno hikikomori è affrontato da prospettive diverse, attraverso lo sguardo di chi vive l’isolamento autoimposto o attraverso le testimonianze di familiari e amici.

Prosegue la messa in scena degli spettacoli inseriti nel progetto TEATRI DEL TEMPO PRESENTE. Mercoledì 25 settembre sarà la volta di MARA CASSIANI e del suo L’UOMO PERFETTO performance che si ispira, rielaborandolo, all’omonimo cortometraggio del danese Jorgen Leth, Det perfekte Menneske, e alle sue variazioni elaborate nel 2001 da Leth e Lars Von Trier. In scena un set televisivo: una voce e delle immagini ci descrivono “l’essere umano perfetto”. L’Uomo Perfetto viene osservato nella sua funzionalità e nel suo esistere.Uno sguardo sulla commedia dell’umanità e su cosa sia, per l’uomo, l’essere umano perfetto. Lo spettacolo andrà in scena il 25 settembre alle ore 20.45 al Teatro Secci.

Sempre il Teatro Secci ospiterà alle ore 21.45 HAND PLAY, tappa finale di un percorso visivo portato avanti dalla compagnia 7/8 CHILI che riflette sulla dimensione relazionale tra un uomo e una donna. L’idea centrale è il dialogo tra una figura in scena e la proiezione di una mano gigante, un dialogo tra due mondi, tra due visioni, tra due personaggi che interagiscono a due dimensioni. Il gioco di immagini è visibile solo attraverso una proiezione video che svela le crudeli dinamiche del rapporto di coppia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*