Il Perugia si riprende la B, è festa, a centinaia nel cuore della città VIDEO 🔴 FOTO 📸

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Perugia si riprende la B, è festa in festa, a centinaia nel cuore della città VIDEO 🔴 FOTO 📸

Il Perugia si riprende la B, è festa, a centinaia nel cuore della città

Un po’ di festa ci voleva! Se ne sentiva la mancanza! La vittoria del Perugia Calcio con la promozione in serie B, dopo un anno di assenza, ha fatto riversare tante persone in centro. Clacson di auto e moto, bandiere biancorosse, maglie, fumogeni, cori striscioni e salti di gioia in un centro che improvvisamente si è colorato di gioia e allegria. Un’ora dopo la fine della partita, con la promozione del Perugia grazie alla vittoria per 2-0 sul campo della FeralpiSalò, tantissimi tifosi biancorossi hanno raggiunto corso Vannucci e piazza IV Novembre. A centinaia nel cuore della città. Il centro, nonostante tutto è stato monitorato dalle forze dell’ordine per i provvedimenti anti-assembramento. Lungo le strade code di auto e clacson per festeggiare. Molti supporter del Perugia hanno raggiunto l’acropoli da Pian di Massiano, dove ci sono stati altri momenti di festa subito dopo la promozione.



Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, l’assessore allo Sport, Clara Pastorelli e tutta l’amministrazione comunale “si congratulano con l’AC Perugia Calcio, il presidente Massimiliano Santopadre, la dirigenza, il tecnico Fabio Caserta, lo staff tecnico, la squadra e tutti i collaboratori, per il pronto ritorno in serie B”. E’ quanto si legge in una nota del Comune. “Una promozione fortemente desiderata – prosegue la nota – dopo l’amara retrocessione dello scorso agosto e che riposiziona l’AC Perugia in una categoria più consona alla storia e alla tradizione della stessa società. Una grande gioia da condividere con tutti i tifosi e gli appassionati del Grifo che anche quest’anno, pur nel pieno dell’emergenza sanitaria e i relativi divieti, non hanno fatto mancare il loro apporto in termini di affetto e vicinanza alla squadra. Una stagione dura, contraddistinta anche da momenti sportivamente difficili, dove tecnico e giocatori hanno saputo far valere le loro qualità, uno spiccato spirito di gruppo e quella tenacia, che è valsa la rimonta decisiva sul Padova”. “La promozione dell’AC Perugia rende più stimolante il lavoro che ormai da mesi l’Amministrazione comunale sta svolgendo – conclude la nota – in merito alla realizzazione del nuovo Curi. Lo merita il Perugia, lo merita la nostra città”.



Congratulazioni dell'assessore Paola Agabiti
“Vive congratulazioni alla squadra del Perugia, all’allenatore Caserta e alla società guidata dal presidente Santopadre per aver raggiunto questo grande traguardo ed i migliori auguri per la stagione che verrà”. Lo ha detto l’assessore regionale allo sport, Paola Agabiti, al termine della partita del Perugia contro il FeralpiSalò. “Oggi si festeggia insieme ai tifosi il ritorno della squadra in serie B, nella consapevolezza che questa non è solo una grande giornata per lo sport perugino, ma per tutta la comunità regionale che in una sola stagione sportiva riporta in serie B le due principali realtà calcistiche della regione”.


“La Provincia di Perugia saluta con grande partecipazione e soddisfazione l’immediato ritorno del Perugia calcio in Serie B dopo una stagione lunga, difficile e alla fine esaltante che ha visto il pronto riscatto dei Grifoni”. E’ quanto ha affermato il presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta. “Un risultato straordinario – ha detto – che, i tifosi, dodicesimo uomo in campo, sempre vicini alla squadra seppur ‘a distanza’ a causa della pandemia, la città di Perugia, la comunità provinciale e regionale si meritano”. “E’ un premio – ha aggiunto Bacchetta, in una nota della Provincia – al lavoro della società guidata da Massimiliano Santopadre e dello staff tecnico con l’allenatore Fabio Caserta, i collaboratori e i giocatori che hanno saputo interpretare al meglio lo spirito di rivalsa di tutto l’ambiente. Il risultato è straordinario in questa stagione che segna profondamente il ricordo indelebile di Paolo Rossi, scomparso il 9 dicembre scorso e che oggi da grandissimo ex sempre legato ai colori biancorossi avrebbe festeggiato questa promozione in Serie B apprestandoci a vedere riconosciuta la sua impronta nell’intitolazione pubblica prospettata.”



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*