Gallinella e Ciprini (M5S): verificare il ciclo dei rifiuti della Regione Umbria a partire dalle anomalie di Borgogiglione

rifiuti 3 magione montebuono(umbriajournal.com) PERUGIA – “Troppe le anomalie, le deroghe e le proroghe nella gestione dei rifiuti della Regione Umbria, il cui prezzo è tutto a carico dei cittadini. L’esempio più lampante è quello della discarica di Borgogiglione che ha ormai oltrepassato il limite della sostenibilità. Per questo abbiamo ritenuto doveroso interrogare il Ministro dell’ambiente affinché faccia luce sull’applicazione della normativa sui rifiuti nella regione e valuti il rischio dell’avvio di ulteriori procedure di infrazione in UE”. Lo dichiarano Filippo Gallinella e Tiziana Ciprini, deputati umbri del Movimento Cinque Stelle nel depositare un’interrogazione sull’annosa e ormai gravissima vicenda della discarica perugina.

“La discarica di Borgogiglione non riesce più a svolgere in maniera efficace la sua funzione, poiché vi convergono rifiuti provenienti da diverse zone della regione e i cittadini sono ormai esasperati, tra le altre cose, dal via vai dei camion. Ci rendiamo conto – concludono i deputati – che il problema dei rifiuti in Italia presenta molteplici sfaccettature ed è troppo spesso difficile da gestire, tuttavia, è dovere dello Stato garantire e tutelare la salute dei cittadini ed il loro benessere, ed è questo che chiediamo al Governo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*