Sisma, presidente Marini, lavoriamo per riaprire zona rossa Norcia VIDEO

Viabilità lunedì prossimo riunione Prociv, Anas e Regione

Sisma, presidente Marini, lavoriamo per riaprire zona rossa Norcia

Sisma, presidente Marini, lavoriamo per riaprire zona rossa Norcia PERUGIA – La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha partecipato nella giornata di ieri ad una assemblea con i cittadini e gli operatori economici di Castelluccio di Norcia, per una comune valutazione delle priorità relative alla ricostruzione, a partire dalla delicata questione della viabilità. Su questo specifico tema è stata già convocata per lunedì prossimo una riunione tra i rappresentanti della Protezione civile, della Regione e di ANAS che dovrà definire gli aspetti tecnici per gli interventi di ripristino ed il relativo cronoprogramma.

Nel corso dell’incontro la presidente Marini ha definito molto importante anche il lavoro in corso all’interno del centro storico di Norcia, che vede impegnati la Protezione civile, i vigili del fuoco, il Comune di Norcia, Regione e Ufficio del Commissario – suffragato anche dai contenuti dei decreti legge – per la messa in sicurezza degli edifici al fine di consentire in tempi rapidi la riapertura, anche parziale, dell’attuale zona rossa.


Umbria Journal TVIl Tg a portata di click

“Considero fondamentale questo impegno – ha affermato la presidente Marini – a rendere accessibile, in sicurezza, parti importanti del centro storico di Norcia, restituendo ai cittadini il più possibile l’agibilità e accessibilità della loro città, anche per permettere a tanti di avviare gli interventi di riparazione degli edifici lievemente danneggiati. Inoltre, ciò rappresenterebbe un segno importantissimo di ripartenza per tutta la comunità, dai singoli cittadini, agli operatori economici.

“I sopralluoghi tecnici ed il lavoro di questi giorni da parte del sistema unitario della Protezione civile e delle istituzioni – ha concluso –  va in questa direzione, e sono molto grata al lavoro intenso, serio e silenzioso che tecnici e operatori della Protezione civile e dei Vigili del fuoco stanno facendo per i nostri cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*