L’Abbazia di San Pietro in Valle Ferentillo riapre ai visitatori dopo il sisma in Valnerina

Sabato 18 marzo alle ore 11:30 conferenza stampa presso la Sala Capitolare

L'Abbazia di San Pietro in Valle Ferentillo riapre ai visitatori dopo il sisma in Valnerina
Abbazia di San Pietro in Valle Foto Valeria Casali

L’Abbazia di San Pietro in Valle Ferentillo riapre ai visitatori dopo il sisma in Valnerina
da Sebastiano Torlini
FERENTILLO – Riapre al pubblico la Chiesa abbaziale di San Pietro in Valle a Ferentillo, uno dei monumenti artistici più significativi dell’Umbria, al confine tra i territori di Terni e di Spoleto. All’evento della riapertura ufficiale presenzieranno l’Arcivescovo di Spoleto, S.E. Mons. Renato Boccardo, il Sindaco del Comune di Ferentillo, Paolo Silveri, l’Assessore al Turismo e Vicepresidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, e lo storico dell’arte Luca Tomio.

Il monumento, di recente interessato dalle ricerche di Luca Tomio dopo la sensazionale scoperta del disegno di Leonardo da Vinci che raffigura la Cascata delle Marmore, era infatti chiuso al pubblico a seguito degli eventi sismici che hanno interessato la Valnerina nel 2016.

L’Abbazia, dopo aver superato tutti i controlli di rito, è di nuovo pronta ad accogliere i numerosi visitatori che da sempre raggiungono il territorio ferentillese.

Sindaco di Ferentillo

Per il Sindaco di Ferentillo sarà un giorno simbolico di rinascita: “negli ultimi anni abbiamo avuto un forte incremento di turisti nel nostro territorio, soprattutto grazie all’abbazia di San Pietro in Valle che con l’altare longobardo di Ursus e gli affreschi romanici che ispirarono i più grandi artisti del medioevo può essere definito uno dei massimi siti culturali dell’Umbria”.

Anche Tomio è sulla stessa lunghezza d’onda del Sindaco Silveri “Qui a San Pietro in Valle troviamo gli affreschi che ispirarono i maestri dei maestri di Giotto, affreschi che hanno dato avvio al primo Rinascimento dell’Arte figurativa in Occidente”.

Durante la presentazione saranno presentati i risultati delle ricerche effettuate con georadar preliminari all’indagine archeologica volta a gettare maggior luce sulla fase romana, tardoantica e longobarda di un sito che accoglie al suo interno le testimonianze artistiche di una storia millenaria, dalla caduta dell’impero romano alle soglie del Rinascimento.

IN SOSTANZA
Sabato 18 marzo alle ore 11:30 conferenza stampa presso la Sala Capitolare, Abbaziadi San Pietro in Valle; al termine visita guidata dell’Abbazia e brunch nei locali del ristorante “Hora Media” esclusivamente con prodotti tipici del territorio ferentillese.



Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*