Il Concerto dai balconi bella iniziativa di rivitalizzazione

L'assessore alla Cultura: "Oltre 3 mila partecipanti a piazza del Mercato"

Il Concerto dai balconi bella iniziativa di rivitalizzazione

Il Concerto dai balconi bella iniziativa di rivitalizzazione

TERNI – Oltre tremila persone hanno partecipato al Concerto dai balconi, organizzato dall’associazione Demetra e Arciragazzi-Circolo Gli anni in tasca, entrambi vincitori del bando Periferie Urbane sostenuto dal Mibact, Siae e patrocinato dal Comune di Terni, per offrire alla città l’occasione di riappropriarsi di un’area centrale ma dimenticata: l’ex mercato coperto.

“L’intenzione di valorizzare e ripopolare una area che presenta criticità – afferma l’assessore alla Cultura Tiziana De Angelis – ha avuto un ottimo successo, dovuto alla brillantezza del progetto ma anche dalla voglia della città di vivere in maniera più intensa una zona di Terni che merita attenzione e cura, non solo per la sua posizione centralissima”.

Per tutto il pomeriggio di sabato 21 ottobre, fino alla mezzanotte, oltre 20 tra musicisti ternani e provenienti da altre realtà culturali si sono esibiti in varie perfomance, ospitati da una quindicina di residenti della piazza che hanno messo a disposizione i propri balconi sottolineando così la voglia di partecipare della comunità.

“Piazza del Mercato – prosegue l’assessore – è tornata a vivere con bancarelle, musica, laboratori per bambini, street food e installazioni. Tantissime le persone che hanno deciso di trascorrere il pomeriggio e la serata in piazza e che hanno permesso agli organizzatori dell’iniziativa di raggiungere tutti gli obiettivi che si erano prefissati”.

Particolarmente suggestivo l’assolo della giovane violinista Francesca Stefanini che si è esibita al vecchio mercato e ha dato vita ad uno dei momenti più emozionanti dell’evento.

Il pubblico ha potuto assistere alla performance della musicista, ma solamente da dietro le transenne perché, come annunciato, alcuni spazi dell’ex mercato coperto, esclusivamente nella giornata di sabato, sono stati riaperti, ma non è stata data la possibilità di visitarli per ragioni di sicurezza. “L’Amministrazione comunale – conclude la De Angelis – evidenzia la richiesta di riqualificazione di un quartiere centrale, di uno spazio che ha bisogno di essere riconvertito. Eventi di questa portata mettono in evidenza la vitalità culturale di Terni”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*