Volley, Sir Safety, ecco il presidente Sirci, Perugia, divertiamoci

Il numero uno bianconero in questo inizio settimana è stato spesso presente al PalaEvangelisti

Volley, Sir Safety, ecco il presidente Sirci, Perugia, divertiamoci
Lorenzo BERNARDI [Allenatore] e Gino SIRCI

PERUGIA – Seduta pomeridiana nel programma settimanale della Sir Safety Conad Perugia. Dalle ore 17:00 tutti al Pala Evangelisti per proseguire e sviluppare ulteriormente il lavoro tecnico e tattico all’interno del rettangolo di gioco. Lorenzo Bernardi però non manca di puntare l’attenzione sui fondamentali singoli come il servizio (ieri lunga sessione con varie esercitazioni dedicata ai battitori in salto bianconeri) e la ricezione dove vengono stabilite le competenze tra i vari atleti.

Tutto sotto lo sguardo del presidente Sirci che negli ultimi giorni è spesso presente alle sedute di allenamento della squadra e che, raggiunto dalle telecamere di Tef Channel, televisione ufficiale della Sir Safety Conad Perugia, ha parlato della stagione ormai alle porte: “Sono rimasto ben impressionato nel vedere i ragazzi in questi giorni. Ho visto intensità e maturazione in tutti e penso che ci potremo divertire”.

Il numero uno bianconero è passato ai prossimi appuntamenti in campo della formazione di Lorenzo Bernardi: “Penso che il torneo di Gubbio in questo fine settimana sarà un bel test con quattro formazioni di Superlega. Poi naturalmente il 7 e 8 ottobre ci sarà la Supercoppa Italiana a Civitanova, il primo trofeo stagionale dove ci presenteremo penso sereni e con la squadra in crescita.

Ci sarà tanta gente, tantissimi saranno i nostri tifosi provenienti da Perugia ed in generale immagino un pubblico molto caldo con in campo le quattro maggiori squadre d’Italia sulla carta. Si comincia subito alla grande e vogliamo fare bella figura per la città e per i nostri sponsor che tanto fanno per Perugia”.

Chiusura del presidente Sirci sul primo breve discorso fatto alla squadra:

“Ai ragazzi ho fatto l’augurio per una grande stagione. È nostra intenzione ripartire positivi e con il sorriso sulla bocca. È importante che i ragazzi si sentano a loro agio perché poi la serenità ed il benessere mentale, familiare e privato si riversano su quella che è la prestazione in campo. Sono certo che Perugia metterà a disposizione tutto questo ai giocatori e spero che loro possano, diciamo così, “ricambiare” in campo con prestazioni superlative”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*