Volley, Sir Safety, Modena viola il Palaevangelisti nel big match della dodicesima giornata

Block Devils sottotono in attacco e poco incisivi al servizio contro un avversario più concreto nei momenti caldi in particolare dei primi due set

Volley, Sir Safety, Modena viola il Palaevangelisti nel big match della dodicesima giornata
durante «Sir Safety Conad Perugia - Azimut Modena» 12ª giornata Campionato italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 SuperLega UnipolSai presso PalaEvangelisti Perugia IT, 17 dicembre 2017. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2017-12-17/ND5_8454]

Volley, Sir Safety, Modena viola il Palaevangelisti nel big match della dodicesima giornata

PERUGIA – Prosegue la striscia negativa della Sir Safety Conad Perugia contro l’Azimut Modena. I Block Devils, nel sold out del PalaEvangelisti, incappano in una giornata negativa e cedono il passo ai gialli di coach Stoytchev che si impongono con merito in tre set ed agganciano in classifica proprio Perugia al secondo posto. Arriva dunque la prima sconfitta stagionale al PalaEvangelisti per i ragazzi di Bernardi che lottano nei primi due set, persi in volata, ma faticano ad avere continuità nei fondamentali.

Il doppio svantaggio pesa nelle file di Perugia che nel terzo set si trova subito a dover rincorrere Modena e, nonostante i tentativi di Bernardi dalla panchina (dentro Berger in posto quattro e Shaw in regia), non riesce a ricucire il gap con il maniout di Ngapeth (dopo video check) che pone fine alle ostilità.

Perugia paga la giornata sottotono in attacco (39% di squadra) e, mentre il muro fa la sua parte con un bottino finale di 10 punti, la squadra non trova la solita efficacia dai nove metri dove sono 20 gli errori a fronte di 2 ace con l’unico turno importante quello di Atanasijevic nel primo parziale, quando i bianconeri rientrato dall’11-16 al 18-16.

Proprio l’opposto serbo (20 palloni vincenti) è l’uomo che regge per larghi tratti l’attacco della Sir con nota di merito per Anzani in primo tempo e per un Colaci solido in ricezione.

Ma non è bastato stasera contro una Modena più concreta ed efficace specialmente nelle fasi calde dei primi due parziali con gli attaccanti di palla alta Sabbi, Ngapeth ed Urnaut tutti in doppia cifra. Per Perugia domani scatta l’operazione Champions. Si parte per Istanbul dove mercoledì è in programma la seconda giornata della Pool A contro i padroni di casa del Fenerbahce. L’occasione per un pronto riscatto.

IL MATCH

In campo la formazione classica per Bernardi. Doppio vantaggio iniziale per gli ospiti (0-2). Fuori l’attacco di Atanasijevic (1-4). Fallo di seconda linea di Ngapeth (4-5). Si riscatta il martello francese con Perugia un po’ fallosa dai nove metri (5-8). Timeout Bernardi dopo un altro punto di Ngapeth (6-10). I Block Devils non riescono a ricucire il gap, anzi Modena si porta a +5 con il contrattacco di Sabbi (11-16).

Ci provano Anzani (primo tempo) e De Cecco (muro) a scuotere i bianconeri (14-16). Il turno al servizio di Atanasijevic (116 Km/h) porta al pareggio con la pipe di Zaytsev (16-16). Arriva l’ace dell’opposto serbo a 118Km/h e poi Anzani è ancora super a muro (18-16). Nuovo break di Modena con Ngapeth e Mazzone (19-20). Dentro Cesarini in seconda linea e Berger davanti. Ngapeth tiene avanti i gialli (21-23). Set point Modena con il maniout di Sabbi (21-24). L’errore al servizio di Zaytsev chiude il parziale (22-25).

Si riparte con il muro di Russell su Sabbi ed il contrattacco di Atanasijevic (4-1). Ancora Atanasijevic da posto quattro (6-2). Sabbi tre volte e poi errore di Atanasijevic (6-6). Si procede a braccetto con Anzani che mette a terra il primo tempo dell’11-10.

Break Perugia con il muro di Zaytsev (13-11). Ngapeth pareggia a quota 15, poi doppia del francese (17-15). Nuova parità (18-18). Fuori Atanasijevic e Modena è avanti (19-20). Si riscatta subito Magnum (20-20). Break dei gialli con Urnaut (20-22). Set point Azimut con l’errore al servizio di Atanasijevic (22-24). Chiude Ngapeth (23-25).

Avanti Modena nel terzo set (3-5). Ace di Mazzone e poi errore del neo entrato Berger (4-8). Altri due per gli ospiti (4-10). Due errori in attacco dell’Azimut e poi muro di De Cecco (9-11). Il muro di Mazzone riporta a quattro le lunghezze di distanza (10-14). Ngapeth va a segno dalla seconda linea (14-19). Urnaut porta a sei le lunghezze di vantaggio di Modena (16-22). La gara è ormai segnata con l’attacco di Ngapeth che pone fine alle ostilità (21-25).

I COMMENTI

Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia): “Loro hanno fatto la differenza in fase break dove hanno difeso tantissimo e concretizzato quasi tutto. Noi è chiaro che non abbiamo fatto una grande partita, ma la stagione non finisce certo oggi, la strada è lunga. Portiamo a casa la sconfitta in silenzio e ripartiamo”.

Mossa De Rezende Bruninho (Azimut Modena): “Siamo stati molto lucidi e concentrati contro la squadra che secondo me finora ha espresso la miglior pallavolo in Italia e molto forte a muro. Ma i ragazzi sono stati bravissimi in attacco ed è arrivata una vittoria importante”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – AZIMUT MODENA 0-3

Parziali: 22-25, 23-25, 21-25

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 20, Podrascanin 2, Anzani 8, Zaytsev 6, Russell 3, Colaci (libero), Cesarini, Berger 4, Della Lunga 1, Shaw. N.e.: Ricci, Andric. All. Bernardi, vice all Fontana.

AZIMUT MODENA: Bruno, Sabbi 11, Mazzone 8, Holt 3, Ngapeth E. 12, Urnaut 13, Rossini (libero), Bossi, Argenta. N.e.: Van Garderen, Tosi (libero), Ngapeth S., Penchev, Pinali. All. Stoytchev, vice all. Simoni.

Arbitri: Andrea Puecher – Daniele Rapisarda

LE CIFRE – PERUGIA: 20 b.s., 2 ace, 54% ric. pos., 36% ric. prf., 39% att., 10 muri. MODENA: 11 b.s., 3 ace, 50% ric. pos., 25% ric. prf., 42% att., 8 muri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*