Volley femminile, Bartoccini Gioiellerie Perugia sogna la serie A1

La presentazione della Bartoccini Gioiellerie Perugia

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – In dieci anni è passata dalla serie C alla A2, disputando per sette stagioni la B1 dove per tre volte ha preso parte ai playoff promozione: sono i numeri della Wealth Planet, oggi Bartoccini Gioiellerie volley Perugia, la cui squadra è stata presentata ufficialmente alla città mercoledì 27 settembre alle Officine Fratti, nel centro storico perugino. Presente il parterre delle grandi occasioni con molti imprenditori locali, sostenitori della società, dell’assessore allo sport di Perugia Emanuele Prisco, e dei presidenti regionali Domenico Ignozza per il Coni e Giuseppe Lomurno per la Fipav. Ha aperto la carrellata d’interventi, coordinati da Marco Cruciani, speaker della società, l’assessore Prisco che ha portato anche i saluti del sindaco Andrea Romizi. “La città di Perugia – ha detto – da anni aspettava il ritorno del volley femminile in serie A. Ringrazio la società per aver raggiunto questo traguardo e gli sponsor per il loro contributo economico”. Giuseppe Lomurno, presidente Fipav Umbria, ha portato i saluti del presidente nazionale, Pietro Bruno Cattaneo, e di quelli provinciali, Luigi Tardioli (Perugia) e Luigi Dominici (Terni), sottolineando l’importanza dei risultati ottenuti dal volley umbro in campo nazionale. Subito dopo è stato annunciato il nuovo cambio di vertice. Al presidente Massimo Patiti, che diventerà il responsabile area marketing, succederà Antonio Bartoccini, titolare anche delle Gioiellerie Bartoccini. “Ringrazio i presenti – ha affermato Patiti – Antonio Bartoccini, Fabio Bovari e i dirigenti per quello che è stato fatto fino a ora”. “Abbiamo cominciato dieci anni fa per gioco – ha dichiarato poi Bartoccini – ma ora siamo consapevoli che abbiamo iniziato un nuovo percorso. Il nostro obiettivo sarà quello di riportare la squadra in serie A1 e per raggiungerlo abbiamo intrapreso una serie di azioni volte a questo fine”. Collegato alle dichiarazioni del neo presidente, è stato presentato il progetto Netbreak, oltre la visibilità. Si tratta di un concept di team network pensato per la società sportiva Wealth Planet Perugia volley femminile che va oltre la tradizionale visibilità e che permette di espandere qualitativamente il business grazie ad eventi ed iniziative esclusive. Il progetto di comunicazione e marketing è stato realizzato ed illustrato da Carlo Ortolani, Matteo Gradassi, Luca Gradassi e Marco Bracalente. “Dieci anni fa avevamo un sogno – ha detto anche coach Fabio Bovari – e oggi lo abbiamo concretizzato. Abitare e lavorare a Perugia e avere una squadra in serie A in questa città è veramente il massimo. La nostra è una squadra con una grande personalità e quanto fatto fino a ora in preparazione ci consentirà di partire con una giusta marcia. Non ci preoccupa più di tanto la durata del campionato ma l’intensità con cui lo dovremo andare ad affrontare visto che quest’anno ci sarà un unico girone con 17 squadre con partite infrasettimanali e trasferte di due giorni”. Subito dopo è stata presentata la rosa della Bartoccini e il capitano Fiamma Mazzini, anche a nome delle compagne di squadra, ha dichiarato: “Ci sentiamo la responsabilità di questo esordio in serie A ma siamo pronte a prendercela. Sappiamo che il campionato sarà lungo e difficile ma combatteremo con le unghie e con i denti”. Anche quest’anno l’Associazione Avanti Tutta onlus sarà sponsor etico della Bartoccini. Il suo presidente, Leonardo Cenci, intervenuto alla presentazione ha fatto gli auguri alla squadra per questo esordio e ha sottolineato l’importanza dello sport quale “insegnamento per prepararci al meglio per affrontare la vita”. Hanno portato, infine, i loro saluti anche Claudio Sciurpa (ex presidente Rpa che con la sua azienda Vitakraft è presente tra gli sponsor della Bartoccini), che ha fatto i complimenti alla nuova squadra augurandogli tanti successi, e Aldo Iacone, figlio di Carlo (presidente ex Sirio), che ha ricordato i fasti di quella squadra di pallavolo femminile che ha conquistato 15 coppe, tra nazionali ed internazionali, e ha consigliato alle ragazze della Bartoccini di “giocare per vincere e per superare i propri limiti”.

Media partner Bartoccini Gioiellerie Perugia: TeF Channel (il lunedì alle 14,30 sul canale 12 e sul canale 831c Sky, il mercoledì alle 21,30 sul canale 112, il martedì alle 21,30 sul canale 12 e sul canale 831 Sky, partecipazione settimanale Sottorete), Umbria Radio (radio ufficiale), Corriere dell’Umbria (media partner).

Staff dirigenziale – Presidente: Antonio Bartoccini. Responsabile area marketing: Massimo Patiti. Relazioni esterne: Ilio Liberati. Responsabile area legale: Andrea Conversano. Responsabile area amministrativa e fiscale: Massimiliano Tessenda. Staff medico: Emilio Perelli e Claudio Marcacci. Nutrizionista: Andrea Valigi. Dirigenti prima squadra: Mario Pierucci, Simone Giannoni, Pietro Tanzarella, Matteo Fabbri. Segreteria A2: Silvia Bizzarri. Responsabile settore giovanile: Fabio Bettucci. Dirigente settore giovanile: Silvia Tamburi. Segreteria settore giovanile: Anna Rita Gargaglia. Ufficio stampa: Luana Pioppi. Dirigenti: Monica Tarini, Fidela Bartoccini, Federico Fondacci, Silvia Matacchioni, Cristian Fortini, Marco Scocciolini, Angelo Pimpinicchio, Emilio Ferri, Roberto Papa.

Staff tecnico – Allenatore: Fabio Bovari. Vice allenatore: Daniele Panfili, Gianluca Ricci. Assistente allenatore: Andrea Sarnari. Preparatore atletico: Gianluca Carboni. Scoutman: Stefano Volpi. Fisioterapista: Davide Pieragalli. Assistenti in campo: Simone Giannoni, Matteo Fabbri, Matteo Tognellini, Pietro Tanzarella.

Rosa Bartoccini Gioiellerie Perugia: Jessica Pucheczewski (opposta), Fiamma Mazzini (palleggiatrice, capitano), Rachele Mancinelli (schiacciatrice), Emanuela Fiore (opposta), Silvia Lotti (schiacciatrice), Lorena Alexandra Garcia Zuleta (centrale), Giulia Kotlar (centrale), Alice Giampietri (libero), Rebecca Rimoldi (palleggiatrice), Valentina Barbolini (schiacciatrice), Vittoria Repice (centrale), Giulia Pascucci (schiacciatrice), Carolina Santibacci (libero).

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*