Volley, Copra Piacenza più forte e in semifinale, all’Altotevere applausi ed elogi!

GIO_7527CITTA’ DI CASTELLO – Niente da dire. La Copra Piacenza si dimostra una squadra fortissima e vince nettamente al Pal Kemon, tagliando così il traguardo dei quarti di finale. Per l’Altotevere Città di Castello ora ci saranno da domenica prossima i play off per il quinto posto, avversario l’Exprivia Molfetta, per coronare con altre partite una stagione spettacolare che l’ha vista protagonista e grande rivelazione del campionato. Per la Copra semifinale contro la Sir Safety Perugia.

La coreografia d’inizio gara dei tifosi locali è meravigliosa: ben 1500 palloncini colorano di biancorosso le tribune mentre un gigantesco striscione recita:”Insieme si possono fare grandi cose”, lo slogan che era solito pronunciare Andrea Joan.
I sestetti non presentano novità rispetto alla gara di giovedì scorso al Pala Banca, comincia il servizio di Samuele Papi e il punto di Kaliberda (0-1). L’ace di Massari porta avanti Città di Castello (3-2) che sembra aver iniziato il match col piglio giusto anche se non concretizza un importante contrattacco che avrebbe segnato il 6-4 e così Piacenza va avanti (5-6). Il muro su Van Walle lancia la Copra, pungente al servizio, a +2 (6-8). Anche la battuta dell’Altotevere cerca di farsi sentire ma trova attenta la ricezione emiliana (10-11). Alla sosta tecnica di metà set la Copra ha ancora il vantaggio acquisito in avvio (10-12) che non basta sul violento colpo di Fromm (12-12) e sul primo tempo di Rossi (13-12). Fioccano gli applausi per la squadra di Radici che sorpassa ancora con Massari e con una bordata dalla zona uno in parallelo di Fromm (15-13) che si ripete questa volta in diagonale per il 16-13. Monti chiama time out e subito Piacenza si avvicina (16-15) fino ad agguantare la parità a quota 18. Il servizio di Vettori poi scava un break tremendo anche se nel primo ace è aiutato dal nastro e in una seconda occasione dal video check. Piacenza scappa via (19-24), Massari annulla la prima palla set ma sulla seconda De Cecco si affida a Simon (20-25).

La Copra scappa subito con Papi (3-5) che poi schiaccia out in diagonale la palla del 5-5. Come già nel primo set Fromm è efficace in battuta (6-5). Parità ancora e splendida pallavolo in molti scambi: pazzesco quello chiuso da Piano (9-8), doppiato poi da Fromm (10-8). Simon non consente l’allungo dell’Altotevere (10-10), Vettori riporta avanti Piacenza (10-11) che conduce anche al time out tecnico (11-12). L’opposto di Monti diventa ancora decisivo dalla zona uno (12-14) mentre ai padroni di casa il servizio non riesce a dare i frutti sperati. Massari lotta come un leone (14-17), Piano e Van Walle fermano Vettori (16-18 e time out Monti). L’Altotevere si riavvicina di nuovo (19-20) ma non riesce ad agganciare l’avversario. Il mani out di Papi e l’ace di Simon portano il punteggio sul 21-24. Papi chiude il secondo set.

Anche in avvio di terzo set la Copra va in vantaggio con Kaliberda (2-4), Van Walle riesce ad agguantare l’avversario sul 4-4, dopo una palla out di Simon. Piacenza rimane avanti sempre di un punto che diventano due grazie all’attacco di Vettori (7-9). La sensazione è che serva un miracolo perché, nonostante tutti gli sforzi che Corvetta e compagni stanno facendo, la Copra trova sempre le risorse giuste (8-10). E’ ancora Massari che s’incarica di pareggiare i conti sul 10-10 facendo esultare i tifosi del Pala Kemon. Come nei set precedenti la Copra è sull’11-12 alla sosta tecnica, Vettori caccia indietro di due punti l’Altotevere (12-14). Fei scava un nuovo solco (13-17) che diventa quasi una sentenza, anche se nessuno molla nella metà campo della squadra di Radici. Entra Franceschini per Rossi, Massari non smette di combattere (18-21) ma è costretto ad arrendersi a Vettori (20-23). Sul 20-24 la Copra ha quattro palle per la semifinale: il servizio out di Van Walle manda in semifinale Piacenza.

0-3
(20-25/22-25/21-25)
ALTOTEVERE CITTA’DI CASTELLO PALLAVOLO: Corvetta 2, Van Walle 5, Fromm 17, Massari 12, Piano 5, Rossi 5, Tosi (L), Carminati, Dolfo, Franceschini. A disp.: Marchiani, Lensi (2L), Lo Bianco. All. Radici.
COPRA ELIOR PIACENZA: De Cecco 2, Vettori 22, Papi 10, Kaliberda 10, Fei 5, Simon 13, Marra (L), Le Roux, Tencati. A disp.: Zlatanov, Partenio, Smerilli (2L), Husaj. All. Monti
Note: Città di Castello (b.v. 4, b.s. 8, muri 2, errori 3), Piacenza (b.v. 8, b.s. 16, muri 7, errori 4)

CHIAMATE VIDEO CHECK
1° set (10-12), richiesto da Piacenza per verifica in/out battuta di Kaliberda, decisione arbitrale confermata (11-12)
1° set (12-13), richiesto da Città di Castello per verifica in/out attacco di Papi, decisione arbitrale confermata (13-13).
1° set (19-20), richiesto da Piacenza per verifica in/out battuta di Vettori, decisione arbitrale invertita (19-21)
3* set (1-1), richiesto da Città di Castello per verifica in/out muro di Simon, decisione arbitrale confermata (1-2)
3° set (3-4), richiesto da Piacenza per verifica in/out attacco di Simon, decisione arbitrale confermata (4-4)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*