Volley C/M – La Grifo Volley Perugia festeggia la convocazione in nazionale di Alessandro Marta

di Alberto Aglietti (UJ.com3.0) PERUGIA – Entusiasmo nel clan della Grifo Volley Perugia per la convocazione di un suo atleta in nazionale. E’ Alessandro Marta l’orgoglio del club perugino che avrà l’onore di vestire la maglia azzurra in un collegiale della selezione cadetti a fine mese.

Il giocatore grifone nato il 10 settembre 1997 è stato inserito in una lista di nominativi nel quale figurano i più interessanti atleti visionati nei mesi scorsi dallo staff tecnico della nazionale giovanile che ha organizzato una serie di incontri in tutta la penisola per scovare le più interessanti promesse della disciplina.

Nel Regional Day ospitato in Umbria le qualità del libero non sono passate inosservate e gli occhi degli addetti ai lavori sono stati catturati dalle sue capacità tecniche.

La Federazione Italiana Pallavolo, dunque, su segnalazione del tecnico federale Mario Barbiero, ha chiamato Marta per partecipare allo stage di selezione ed al torneo internazionale Memorial Cornacchia che sarà disputato dal 29 marzo al 1° aprile a Pordenone.

E’ questo un evento che si inserisce nell’ambito del progetto di selezione che lo staff della nazionale pre-juniores sta seguendo per sviluppare il settore maschile.

Un premio per la società sportiva che ha sempre investito energie e risorse nel proprio vivaio e per Alessandro che ha l’opportunità di vivere un’esperienza importante che potrebbe preludere ad un grande futuro sportivo.

«Questa convocazione ci pare un segno del destino – dice il presidente Andrea Bettini –, abbiamo sempre pensato che puntare sui giovani fosse l’unica via possibile per assicurare continuità. Avere un proprio tesserato che arriva alla ribalta nazionale è motivo di grande soddisfazione».

Impegnato sino ad oggi nel campionato regionale under 19 insieme a compagni di età simile, il talentuoso atleta biancorosso sta acquisendo esperienza anche nella squadra di serie C maschile al fianco di elementi molto più esperti.

«Il primo pensiero che mi è passato per la testa quando mi è stata girata la notizia è che per me è un sogno che si avvera partecipare ad un raduno del genere – afferma Alessandro Marta –. Sono pochi i ragazzi che hanno questa opportunità, io voglio godermela e non sprecare niente, dando in ogni momento il massimo di me stesso. In questi quattro giorni di competizione cercherò di non abbassare mai la concentrazione per mostrare che non sono inferiore a nessuno».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*