Volley A2 femminile, la Bartoccini Gioiellerie Perugia perde per 3-1

Rimoldi

Le perugine tornano in campo domenica 29 ottobre contro il Soverato – Sconfitta in casa per le magliette nere a vantaggio della Ubi Banca San Bernardo Cuneo

(umbriajournal.com by AVInews) – Perugia, 23 ott. – La Bartoccini Gioiellerie Perugia perde con onore contro la forte Ubi Banca San Bernardo Cuneo. Domenica pomeriggio, tra le mura amiche del PalaEvangelisti, la squadra di coach Fabio Bovari ha dimostrato che sta crescendo, riuscendo a ben figurare anche contro un team costruito per salire di categoria.ù

Lo dimostra il fatto che le magliette nere non hanno mai ceduto di un passo, giocandosela punto su punto e conquistando anche il terzo set per 25-20. Nel complesso si sono viste delle buone individualità che confermano che la panchina della Bartoccini è lunga.

La partita. Nel primo set scendono in campo Rimoldi, confermata dopo l’ottima prova di domenica scorsa, Pascucci, Garcia Zuleta, Fiore, Lotti e Repice mentre per il Cuneo Dalia, Segura, Bertone, Venzurova, Borgna e Mastrodicasa. Le padrone di casa partono subito con il freno tirato ma poi cominciano a macinare gioco chiudendo il primo break sul punteggio di 8-5.

Subito dopo le due squadre procedono appaiate fino al 15-15 per poi, complici anche alcuni errori delle perugine, vedere le avversarie prendere il volo, con un bel turno di battuta, fino al 17-25 conclusivo. Nella seconda frazione le formazioni restano immutate e anche in questo caso la partita procede di pari passo fino al 16-17. Poi sono sempre le ospiti ad avere la meglio imponendosi per 19-25.

Nel terzo set coach Fabio Bovari cambia formazione. Scendono in campo Barbolini, Mazzini, Kotlar e Mancinelli con le sole Fiore e Zuleta rimaste dai primi due set e il libero Giampietri. Cuneo parte bene (2-5) ma Mancinelli e Barbolini non ci stanno e Perugia torna avanti 7-5 e 15-12 costringendo Salvagni a chiamare time-out. Una sosta che non distrae le padrone di casa e infatti capitan Mazzini e compagne continuano ad avere la meglio e vincono il parziale per 25-20.

Nel quarto tempo Cuneo tenta subito l’allungo ma il muro della Kotlar riporta le squadre in parità (10-10) prima mentre Mancinelli poi consente a Perugia di rimettere il naso avanti (13-12). Le piemontesi non cedono e si riportano a +4 (14-18). La partita prosegue con le avversarie sempre in avanti e con le padrone di casa che cercano il recupero, ma senza successo. Dopo 1 ora e 35 minuti di gioco è il Cuneo a decretare la fine della partita vincendo anche l’ultimo set per 19-25.

“Perugia è viva, esce sconfitta – ha dichiarato il suo coach Fabio Bovari – ma con la consapevolezza di essere una potenziale e terribile matricola e che può contare su 13 giocatrici”. Domenica prossima, quinta giornata di campionato nazionale di pallavolo di serie A2 femminile, la Bartoccini sarà impegnata in casa del Soverato, che in questa domenica si è imposta a casa del Ginova Baronissi.

Classifica: Battistelli S.G. Marignano 11; Volley Soverato 11; Ubi Banca San Bernardo Cuneo 10; Olimpia Teodora Ravenna 9; Club Italia Crai 8; Fenera Chieri 8; Lpm Bam Mondovi’ 6; Delta Informatica Trentino 4; P2p Givova Baronissi 4; Savallese Millenium Brescia 4; Zambelli Orvieto 4; Bartoccini Gioiellerie Perugia 3; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 3; Barricalla Collegno 3; Golem Olbia 3; Golden Tulip Caserta 2; Sigel Marsala 0.
Risultato: Bartoccini Gioiellerie Perugia – Ubi Banca San Bernardo Cuneo 1-3
(17-25, 19-25, 25-20, 19-25)
Formazioni: Bartoccini Gioiellerie Perugia: Rimoldi, Pascucci 3, Garcia Zuleta 10, Fiore 6, Lotti 6, Repice 3, Giampietri (L), Barbolini 7, Kotlar 6, Mazzini, Mancinelli 7, Puchaczewski. Non entrata: Santibacci. All.: Fabio Bovari. Vice All.: Daniele Panfili
San Bernardo Cuneo: Dalia 2, Segura 16, Bertone 7, Venzurova 19, Borgna 12, Mastrodicasa 12, Bruno (L), Re 6, Baiocco. Non entrate: Aliberti, Bonifazi. All.: Francois Salvagni. Vice all.: Domenico Petruzzelli.
Arbitri: Andrea Rossetti, Matteo Selmi. Note – Durata set: 22′, 25′, 25′, 23′. Tot: 1h 35′
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*