Volley A1/M, Immensa Sir! Battuta ancora Cuneo

volley_sirPERUGIA – Altro capitolo di storia per la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia! I Block Devils del presidente Sirci espugnano in quattro set il palasport di Cuneo, portano a casa anche gara 2 dei quarti e staccano il pass per la semifinale scudetto. I bianconeri si confermano tra le migliori quattro d’Italia e dal prossimo fine settimana inizieranno la serie (al meglio delle cinque partite) contro Piacenza, uscita vincitrice dal quarto contro Città di Castello. Spettacolo garantito per il remake della finale di Coppa Italia con i tifosi bianconeri che auspicano ovviamente un risultato diverso.

E spettacolo è stato anche stasera a Cuneo in un match molto combattuto, teso, vibrante, che Perugia ha affrontato con il piglio della grande squadra. Dopo aver portato a casa il primo set, Kovac ha dovuto fare i conti con qualche problema fisico che ha tolto dalla contesa Paolucci e con la serata opaca (dopo mille da fenomeno, può anche capitare…) di Atanasijevic. Il tecnico bianconero ha però trovato la buona regia di Mitic (autore anche di 4 punti) e la prestazione eccellente di Cupkovic che, impiegato come opposto, ha chiuso con 19 punti, il 55% in attacco, due ace ed un muro vincente. Dopo un passaggio a vuoto nel secondo set, dovuto anche al cambiamento degli equilibri in campo, la squadra si è ricompattata, trovando i punti di Petric (14 di cui ben 3 a muro), i primi tempi di Buti (12 punti ed anche due preziosissimi ace), i tocchi a muro di Semenzato, le magie sotto rete di capitan Vujevic, le grandi difese e la solidità in ricezione (64%) di Giovi. Terza e quarta frazione hanno visto i Block Devils determinati, concentrati, sempre con un piccolo margine nel punteggio, concreti nel saper approfittare di ogni occasione che concedeva Cuneo.

Ed alla fine, dopo il muro superlativo di Petric su Casadei che ha chiuso il match, è partita la grande festa! Festa in campo, con i ragazzi chiusi in un lungo abbraccio. E festa sugli spalti con la cinquantina di supporters bianconeri saliti fino a Cuneo che hanno inneggiato ed applaudito i loro beniamini.
È dunque tra le “Fab Four” la Sir! Dal prossimo fine settimana si comincia la serie contro Piacenza, vera bestia nera, mai battuta nei precedenti sette confronti. Ma capitan Vujevic e compagni quest’anno ci hanno abituato a sognare. E perché smettere proprio ora?

LA CRONACA

Kovac conferma il sestetto tipo con Paolucci in cabina di regia e la coppia Semenzato-Buti al centro. Stesso formazione di tre giorni fa anche per Piazza con Casadei opposto e la coppia Maruotti-Antonov in zona quattro. Il primo punto del match è un errore in attacco di Antonov (0-1). Petric e Atanasijevic spingono subito forte in attacco (1-4). Le due squadre forzano molto al servizio commettendo però anche diversi errori. Un maniout di capitan Vujevic, un altro errore in attacco di Antonov ed un muro tetto di Petric segnano il 6-11 Perugia con Piazza che utilizza un timeout discrezionale. Cuneo, grazie ad alcune buone difese, si rifà sotto con Casadei e Maruotti (11-13), ma Petric, con due colpi vincenti consecutivi, porta di nuovo a +4 i suoi (11-15). Nuovo break dei padroni di casa, sempre con Maruotti protagonista, e Cuneo si riporta sotto (16-17). È Semenzato a suonare la carica per i Block Devils con il contrattacco del 18-21. L’ace di Atanasijevic è spettacolare (19-23). Petric, servito dal neo entrato Mitic, porta Perugia al set point (20-24). Chiude Semenzato con un muro vincente (20-25).
Al rientro in campo c’è Mitic in regia per i Block Devils. Partenza subito incisiva dei bianconeri con Petric protagonista (0-2). Parità perfetta dopo l’errore da seconda di Atanasijevic (6-6). Scappano i padroni di casa con il solito Maruotti e con troppi errori dei ragazzi di Kovac (11-7). Continua la serie del martello piemontese (13-7) con Kovac che inserisce Cupkovic per Atanasijevic. Proprio “Ciupko” mette a terra tre palloni consecutivi (14-11). Riprende margine Cuneo con il muro di Gonzalez (17-12). Funziona poco il cambio palla della Sir, mentre Casadei adesso è infallibile (21-15). Il parziale ha ormai preso la strada della Bre Lannutti che chiude a muro con Kohut (25-17).
Il terzo set vede sempre in campo Cupkovic opposto e Mitic in regia. Il muro di Semenzato porta un break ai suoi (2-5). Alletti, in campo per Kohut, si fa sentire a muro (6-7). L’ace di Buti dà nuovamente tre punti di vantaggio alla Sir (8-11). Fiammata dei padroni di casa che tornano in parità (12-12). Il muro di Buti su Antonov scuote Perugia (13-15) che a muro si esalta con Mitic (13-17). Cuneo non molla e con l’ace di De Togni si porta a -2 (15-17), ma Mitic dall’altra parte rende il favore e piazza il servizio vincente del +5 (15-20). Petric è insuperabile a muro (16-23). Cupkovic regala il set point ai suoi (17-24). Cuneo si avvicina (20-24) dopo due errori diretti di Cupkovic (di cui uno su invasione vista al video check). Chiude Semenzato (20-25).
Sono i padroni di casa a cominciare meglio il quarto parziale con Casadei protagonista (2-0). L’ace di Cupkovic impatta (3-3) e sempre “Ciupko”, stavolta in contrattacco, segna il vantaggio Sir (4-5). Maruotti capovolge il punteggio (7-6). Nuovo cambio di fronte dopo un altro ace di Cupkovic (10-11). Mitic di seconda intenzione manda le squadre in panchina per il timeout tecnico (11-12). È ancora Cupkovic, stavolta a muro, a dare la carica ai suoi (14-16). Cuneo è sempre lì grazie al muro di Maruotti (18-19), ma sempre Cupkovic è incisivo in contrattacco (18-21). È di capitan Vujevic il maniout che vale il match point (21-24). Petric chiude ogni discorso con un muro tetto su Casadei (21-25). È una storica semifinale!

VIDEO CHECK

1° SET: 1-2 (attacco Petric) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (1-3)
1° SET: 11-15 (attacco Maruotti) Video Check richiesto da: Cuneo per verifica in-out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (11-16)
2° SET: 6-6 (attacco Maruotti) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Cuneo (7-6)
3° SET: 15-18 (attacco Casadei) Video Check richiesto da: Cuneo per verifica in-out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (15-19)
3° SET: 18-24 (muro Rauwerdink) Video Check richiesto da: Cuneo per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Cuneo (19-24)
4° SET: 13-14 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in-out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Cuneo (14-14)

IL TABELLINO

BRE LANNUTTI CUNEO- SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA 1-3
Parziali: 20-25, 25-17, 20-25, 21-25
Durata Parziali: 25, 26, 31, 28. Tot.: 1h 50’
BRE LANNUTTI CUNEO: Gonzalez 4, Casadei 16, Kohut 4, De Togni 5, Maruotti 16, Antonov 11, De Pandis (libero), Marchisio (libero), Rauwerdink, Alletti 4, Rouzier. N.E.: Coscione. All. Piazza, vice all. Giaccardi.
SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Paolucci, Atanasijevic 4, Semenzato 7, Buti 12, Petric 14, Vujevic 7, Giovi (libero), Mitic 4, Cupkovic 19. N.E.: Barone, Della Lunga, Della Corte, Fanuli (libero). All. Kovac, vice all. Fontana.
Arbitri: Luca Sobrero – Roberto Boris
LE CIFRE – CUNEO: 15 b.s., 2 ace, 49% ric. pos., 33% ric. prf., 52% att., 9 muri. PERUGIA: 15 b.s., 6 ace, 64% ric. pos., 44% ric. prf., 49% att., 9 muri.

Nella foto: La Sir esulta: la semifinale scudetto è realtà!

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*