Volley A1/M: i Block Devils in campo contro la nazionale algerina

sirci e kovac
Sirci e Kovac

(umbriajournal.com) PERUGIA – Dopo una lunga seduta mattutina, pomeriggio di riposo per la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia.

Il tecnico Kovac, che sta sottoponendo la squadra ad un duro lavoro, ha così concesso qualche ora di libertà ai ragazzi, utile per recuperare dalle tossine della preparazione.
Saranno poche ore però, perché domattina si torna al lavoro con una seduta atletica, mentre domani pomeriggio, con inizio a partire dalle ore 17:00, al PalaEvangelisti sarà tempo di amichevole per capitan Vujevic e compagni.
Avversaria la nazionale algerina per un test decisamente probante per i bianconeri, soprattutto in considerazione del fatto che la compagine del presidente Sirci ha finora svolto un lavoro prevalentemente fisico. Sarà comunque interessante vedere per la prima volta in campo la nuova Sir.
In merito al test ed in generale sull’andamento della preparazione, esprime il proprio pensiero il direttore sportivo bianconero Bino Rizzuto:
“Per quanto concerne la preparazione, finora sta andando tutto piuttosto bene. I nuovi arrivati si stanno ambientando al meglio, c’è grandissima voglia e si respira un buon ambiente. Il lavoro dello staff tecnico viene recepito con grande attenzione e motivazione da parte di tutti e fortunatamente queste prime due settimane sono trascorse senza intoppi di sorta. Devo dire soprattutto che, sulla base delle scelte operate in estate, stiamo avendo conferme del nostro operato dagli atleti, sia dal punto di vista tecnico, sia anche dal punto di vista caratteriale e motivazionale.
Riguardo invece al test amichevole che affronteremo domani, si tratta di una situazione non programmata. Ci è stata chiesta la disponibilità e sinceramente abbiamo accettato con piacere. È evidente che a livello tecnico siamo ancora indietro. Il lavoro con la palla è appena agli inizi ed alcuni fondamentali non sono stati in pratica presi in considerazione. Ma proprio per questo sono curioso di vedere in campo i ragazzi e di capire la capacità di adattamento e di reazione del gruppo a situazioni e stimoli nuovi. Pertanto sono certo che sarà per noi un buon test e soprattutto molto utile”.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*