Venerdì verifiche e Memorial Barbetti al 49° Trofeo Luigi Fagioli

Autodromo dell'Umbria

Ormai è tutto pronto per la prima giornata del 49° Trofeo Luigi Fagioli. In vista delle prove ufficiali di sabato 23 e della gara di domenica 24 agosto, a Gubbio venerdì sarà giornata dedicata a verifiche tecniche e sportive per gli oltre 200 piloti iscritti e i rispettivi bolidi, che “coloreranno” la zona del teatro romano, dove è in allestimento il paddock e sorge il nuovo quartier generale nel complesso del San Benedetto. Le verifiche della prova umbra e prima finale del Campionato Italiano Velocità Montagna si svolgono nel pomeriggio del 22 agosto proprio al San Benedetto, prima occasione di “contatto” per ammirare auto di ogni tipo, dalla storica più piccola fino a GT, formula e prototipi di ultima evoluzione.

Sempre venerdì alle 21.15 nello splendido chiostro si svolgerà la premiazione del Memorial Barbetti. Il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche premia Beppe Gabbiani, pilota di F.1 e personaggio insieme, uno dei migliori talenti che l’Italia ha prodotto negli anni Settanta e Ottanta, consegnandogli un busto di Luigi Fagioli opera del maestro ceramista eugubino Maurizio Fumanti delle Ceramiche CAFF.

Al Trofeo Fagioli sono presenti tutti i protagonisti del Tricolore, dal plurivincitore Simone Faggioli, per la prima volta a Gubbio sulla nuova Norma M20 Fc Zytek ai sempre agguerriti, tra i tanti, Christian Merli, Domenico Scola, Omar Magliona e Rosario Iaquinta su Osella, Fulvio Giuliani su Lancia Delta Evo e Roberto Ragazzi e Piero Nappi sulle Ferrari.

Proprio dalle supercar di Maranello arriva l’ultima grande novità dell’evento. Sarà a Gubbio un raduno Ferrari con una trentina di “rosse” di ogni genere e da tutta Italia che sfileranno sabato e domenica mezz’ora prima delle manche di prove e gara. Un evento reso possibile dalla collaborazione con Comune di Sigillo, Birra Flea, concessionaria Ferrari CDP del gruppo Depoi e l’associazione commercianti eugubini, insieme al Ceca e grazie anche all’entusiasmo e alla cooperazione di Adriano Mori, pure lui tra coloro che sfileranno.

Dopo le verifiche di venerdì, sabato mattina alle 10.30 scatta finalmente il semaforo verde delle due salite di prove ufficiali, mentre domenica il direttore di gara internazionale Fabrizio Fondacci darà il via alle due gare a partire dalle 10. La strada interessata, da Gubbio a Madonna della Cima lungo la Gola del Bottaccione, per gli spettatori sarà chiusa al traffico un’ora prima delle competizioni. Previsto il biglietto unico a 10 euro, valido sia sabato sia domenica.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*