Valentina Morelli tesse le lodi della Edilizia Passeri & Edil Rossi Bastia

(UJ.com3.0) – BASTIA UMBRA pallavolo-001Si è chiusa con una valutazione globale senza dubbio positiva la prima stagione di serie B1 femminile della storia per la Edilizia Passeri & Edil Rossi Bastia.

La quinta posizione generale della classifica è un risultato eccellente per le ‘passerosse’ che ad inizio stagione avevano tanti interrogativi a cui dare risposta, non ultimo l’impegnativo girone meridionale.

Risultati che hanno evidenziato una grande competitività della squadra biancoazzurra che per quasi tutto il girone d’andata è riuscita sorprendentemente a respirare l’aria dei play-off, obiettivo certamente insperato ma che ad un certo punto della stagione aveva fatto venire l’acquolina in bocca alla tifoseria.

Ad una settimana dalla conclusione del torneo il commento della centrale Valentina Morelli che: «Abbiamo chiuso un’importante stagione con risultati che hanno dato merito al nostro impegno. La stagione come si è detto tante volte è stata lunga ed intensa, faticosa e stancante… ma a poche ore dall’ultima partita di campionato senti subito che manca qualcosa… e quel che manca è la quotidianità che è riuscita a costruire un bel gruppo come il nostro! E che siamo una grande squadra dentro e fuori dal campo siamo riuscite a dimostrarlo in molte occasioni, in particolar modo nelle partite contro le squadre che si sono classificate sopra di noi. Credo che nelle nostre vittorie l’arma in più sia stata assolutamente il gruppo, staff compreso ovviamente».

L’atleta amerina torna a parlare del match che ha concluso le fatiche di un anno agonistico davvero interessante per il club bastiolo, un anno

«La partita contro Casal De’ Pazzi è stata in qualche modo strana, la tranquillità della classifica di entrambe le squadre poteva far pensare che sarebbe stata una partita un po’ sottotono, invece è stato bello sentire sin da subito in campo la voglia di combattere. Sono stati cinque set lunghi e tirati, senza voglia di mollare neanche un punto, e nella maniera più assoluta credo che questo sia l’aspetto più bello di uno sport… sentire sempre viva la propria passione. E’ vero abbiamo perso e ovviamente rosicato, ma credo che siamo riuscite a regalarci grandi soddisfazioni e a chiudere al meglio una grande stagione».

Alla soglia dei trent’anni la giocatrice numero 11 è quella con curriculum più lungo, 15 campionati di serie B (7 di B1) e dall’alto di questa esperienza può fornire un giudizio degli ultimi due anni trascorsi a Bastia Umbra.

«Dopo tanti anni e tanti campionati posso dire che soprattutto tra donne non è facile instaurare fuori dal campo forti rapporti di amicizia e invece ti ritrovi come un’adolescente a vivere e condividere due campionati nella maniera più spontanea ed istintiva possibile, perché le compagne che ti circondano sono anche grandi amiche, quelle amiche con cui puoi borbottare dopo un allenamento andato male, con cui puoi festeggiare dopo una grande vittoria, quelle amiche con cui puoi mangiare fino a sentirti male con le ‘paste’ del giovedì in palestra, quelle amiche che anche se la pallavolo non c’è rimangono amiche. Quindi concludo con un grande grazie a tutte ed aggiungo un saluto speciale al ‘gruppo merenda’… un pezzo di cuore per me».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*