Uniti nello sport a Corciano e a Umbertide

presentazione di Uniti nello Sport per vincere nella Vita
Ritorna l’appuntamento con Uniti nello Sport per vincere nella Vita, l’evento giunto alla sua sesta edizione ed organizzato dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) Umbria, con il patrocinio dell’Inail Umbria, dell’Ufficio scolastico regionale, dell’Istituto Prosperius ed dei Comuni di Corciano ed Umbertide.

Ogni anno l’iniziativa coinvolge le scuole di ogni ordine e grado e le associazioni sportive di Comuni diversi della regione. Quest’anno “Uniti nello Sport per vincere nella Vita” sarà presente a Corciano (4 maggio) ed Umbertide (19 maggio). I ragazzi, con e senza handicap, potranno conoscere discipline come l’arrampicata sportiva, l’agiliy dog, il tiro con l’arco, le bocce, il lancio delle freccette, il calcio a 5 Fisdir, la palla e mano in carrozzella ed il tiro a segno.

A Corciano l’evento si terrà presso gli spazi esterni del palazzetto dello sport dalle ore 8,30 per terminare alle ore 12. A seguire un ritrovo conviviale con gli atleti ed assistiti Inail. Stesso programma si terrà ad Umbertide ma presso piazza Matteotti.

L’evento è stato illustrato alla stampa giovedì 28 aprile presso la sala Pagliacci della Provincia di Perugia. Erano presenti il presidente del Cip Umbria, Francesco Emanuele, l’assessore allo sport del Comune di Umbertide, Pier Giacomo Tosti, ed il consigliere regionale del Cip, Gianni Luca Tassi.

“Questa manifestazione – ha detto Francesco Emanuele – è giunta alla sua sesta edizione. Quest’anno ha anche il patrocinio di Inail Umbria, con cui collaboriamo da anni, e dell’Istituto Prosperius, con cui abbiamo sottoscritto un protocollo di intesa cinque anni fa. Questo evento è molto importante per noi perché coinvolgiamo tutte le scuole di ogni ordine e grado e siamo convinti che solo attraverso i ragazzi può entrare nelle famiglie un forte messaggio d’integrazione”.

Subito dopo Pier Giacomo Tosti, parlando anche a nome dell’assessore allo sport del Comune di Corciano Luca Terradura, ha affermato: “Abbiamo il piacere di ospitare iniziative come questa dove lo sport riesce ad unire le persone ed abbattere le barriere. Ad Umbertide, ad esempio, abbiamo società come la Pantera, che si occupa di portatori di handicap, di cui noi siamo molto fieri. Spero che l’evento del 19 maggio sia solo il punto di partenza per dare vita ad una nuova collaborazione con realtà come il Cip e l’Istituto Prosperius”.

Il consigliere regionale Gianni Luca Tassi, infine, ha sottolineato l’importanza di praticare una disciplina sportiva. Da normodotato ha vinto con i motori 16 titoli italiani ed uno europeo. Poi è stato vittima di un incidente che da allora lo obbliga a fare uso di una seggiola a rotelle. Una situazione che non ha fermato la sua passione. “Ho partecipato – ha dichiarato Tassi – ad una gara di rally in Marocco. Sono stato l’unico disabile al mondo ad averla completata. Certo, in altri sport non si possono fare paragoni ma noi puntiamo all’integrazione. Ora sto progettando una bike a quattro ruote, da utilizzare sia per i normodotati sia per i portatori di handicap, che spero di brevettare al più presto”.

Francesco Emanuele al termine della conferenza stampa ha ribadito che ci sono molte eccellenze presenti in Umbria in questo settore come l’associazione “Zero barriere”, unica in Europa e che ha sede ad Umbertide.

Uniti nello Sport

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*