Primi d'Italia

Un colpo di tacco del Grifo stende le Fere, il derby va al Perugia (0-1)

Bravo Bucchi a modificare l’equilibrio di una partita brutta facendo entrare nel giro di pochi minuti Acampora e Nicastro. Fere anche sfortunate nel finale

Bravo è stato Bucchi a modificare l’equilibrio in campo facendo entrare nel giro di pochi minuti Acampora e Nicastro, rispettivamente al posto di Gnahorè (buono comunque l’esordio del francese) e Guberti
Il Grifo si impone ancora una volta nella tana delle Fere. Al Liberati finisce 1-0 per i biancorossi

Un colpo di tacco del Grifo stende le Fere, il derby va al Perugia (0-1)

Da Marco De Ciuceis

Un gol di tacco di Nicastro da playground, come si dice negli Stati Uniti, da campetto diremmo noi, indirizza il derby verso il Grifo e affonda le Fere. Al Liberati finisce 1-0 per i biancorossi un derby brutto, bruttissimo per chi lo avesse valutato da spettatore neutrale, ma che con un’unica occasione sfruttata dai biancorossi assume il sapore dolce del miele a Perugia e amarissimo per i colori rossoverdi, che non sono riusciti a concretizzare le tre occasioni solari per pareggiare avute nell’ultimo quarto d’ora.

Una partita forse troppo caricata dai rispettivi ambienti ha prodotto un match che per i primi trenta minuti del primo tempo è stato assolutamente inguardabile, con quasi tutti i protagonisti attanagliati dalla paura di perdere.

Solo al 32’ Mattia Mustacchio ha avuto sul destro una buona occasione per battere Aresti, ma l’estremo difensore rossoverde si è opposto efficacemente.

Dopo una breve fiammata dei padroni di casa in avvio di ripresa, la partita si è rincanalata sul canovaccio principale e sullo spartito monocorde che ha caratterizzato l’incontro. Bravo è stato Bucchi a modificare l’equilibrio in campo facendo entrare nel giro di pochi minuti Acampora e Nicastro, rispettivamente al posto di Gnahorè (buono comunque l’esordio del francese) e Guberti, incorso oggi non in una delle sue giornate migliori.

I padroni di casa vanno vicini al pari subito dopo, ma Germoni spara a lato da buona posizione. Passano pochi minuti e Brignoli, fischiato dalla sua ex tifoseria tutte le volte che toccava il pallone, dice no con un intervento eccezionale a mano aperta al colpo di testa ravvicinato di Palombi. La contesa s’infuoca. L’ultima occasione tocca a Defendi, che ci prova di testa dagli sviluppi di un corner senza fortuna (palla sul fondo).

Il derby va al Perugia che conquista il sesto posto solitario, mentre la Ternana resta penultima e ora il morale non è sicuramente tale da permetterle di guardare al futuro con grande serenità.

Le formazioni ufficiali

Ternana: Aresti, Zanon, Valjent, Meccariello, Germoni, Defendi, Ledesma, Palumbo (72’ Di Noia), Pettinari (90’ Palombi), Acquafresca (82’ Monachello), Falletti. In panchina: Di Gennaro, Masi, Contini, Petriccione, Avenatti, La Gumina. Allenatore: Carmine Gautieri.

Perugia: Brignoli, Del Prete Volta, Monaco, Di Chiara Brighi, Gnahorè (59’ Acampora), Dezi, Mustacchio, Forte (78’ Belmonte), Guberti (65’ Nicastro)​. In panchina: Elezaj, Fazzi, Ricci, Di Carmine, Dossena, Terrani. Allenatore: Cristian Bucchi.

Marcatore: al 75’ Nicastro

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*