Umbertide basket donne, Aquinardi, Ricci e Fusco all’Acqua&Sapone

Sono state una delle più interessanti novità di questi primi giorni di preparazione in casa Acqua&Sapone Umbertide, con l’entusiasmo e la freschezza della loro giovanissima età. Stiamo parlando di Francesca Aquinardi, Elisa Ricci e Chiara Fusco, tre delle più promettenti ragazze dell’Umbria, tesserate per la Pallacanestro Perugia e impegnate nel training camp della formazione di serie A1 come primo atto dell’accordo di collaborazione che vedrà unite la formazione del presidente Manganello, Basket Umbertide e Pfu per la crescita dei giovani talenti.

Dopo i primi dieci giorni di preparazione, abbiamo sentito le loro impressioni riguardo il confronto con una realtà tanto differente da quella cui erano abituate.

Come è andata fino ad adesso questa esperienza?

Francesca:Per ora sta andando tutto bene, all’inizio è stato un po’ faticoso perché abbiamo fatto soprattutto corsa ed esercizi di atletica, alcune hanno avuto degli acciacchi ma si sono riprese, per me invece è andato tutto per il meglio. Sono tutti molto simpatici, in più il livello è molto più elevato rispetto a quello cui ero abituata, perché le giocatrici di serie A1 sono molto più forti di braccia e di gambe e hanno anche molta esperienza.

Giulia: Bene, bene. È stata una bella esperienza. Chiaramente il ritmo è alto, molto alto rispetto agli allenamenti cui eravamo abituate.

Chiara: Ora come ora sta andando bene, è cominciata un’avventura da cui sto imparando molte cose nuove per diventare una giocatrice che possa arrivare a livelli sempre più alti.

Quali sono le giocatrici che più ti hanno colpito?

Francesca: Consolini, che è il capitano, poi mi è piaciuta molto la nuova arrivata Milazzo, che è veloce e rapida e anche Lavinia Santucci.

Giulia: Capitan Consolini, poi Dotto, Lavinia, ma più o meno tutte quante son molto brave

Chiara: Principalmente Ilaria Milazzo e anche Lavinia Santucci

E invece cosa potete dire di coach Serventi?

Francesca: Ne avevo già sentito parlare, è molto simpatico, in campo è severo ma insomma serve a noi per imparare e diventare migliori

Giulia: È un ottimo allenatore, veramente bravo, è severo ma è normale, meglio così per noi!

Chiara: Già lo conoscevo, è un allenatore di altissimo livello ed è sempre pronto a insegnare cose nuove e a correggerti su tutto.

Potete parlarci un po’ di voi, del vostro rapporto con il basket, delle vostre speranze e ambizioni per il futuro?

Francesca: Io ho iniziato in terza elementare con il Don Bosco, poi ho cambiato due squadre, sono andata al BCP che è sempre una squadra di Perugia e poi al Madonna Alta che quest’anno ha stretto un accordo con Umbertide, grazie al quale abbiamo potuto fare questo raduno insieme alle giocatrici di serie A1. Durante l’anno faremo altri di questi scambi, con giocatrici come Conti che verranno a giocare nell’under17 di Perugia, mentre noi faremo parte dell’under 19 e non so se faremo altri allenamenti con la prima squadra.

Giulia: La mia speranza è dare sempre il massimo per avere un ottimo futuro

Chiara: Ho iniziatocinque anni fa e ho giocato fin dall’inizio col Madonna Alta che ora è Pallacanestro Perugia, abbiamo vintodiversi campionati e siamo riuscite anche in un’occasione ad arrivare alle finali nazionali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*