Umbertide basket A1, a Venezia per i quarti di finale

Mandata in archivio la regular season con la netta vittoria nel derby di Orvieto, per Acqua&Sapone Umbertide è tempo di tuffarsi nell’avventura dei play-off. E il cammino riservato alla formazione umbra è davvero quanto di più complesso potesse uscire da tutti gli incroci possibili. L’avversaria nei quarti di finale sarà infatti l’Umana Reyer Venezia, il cui valore non è per nulla rispecchiato dal piazzamento al quarto posto in stagione regolare.

Le venete sono infatti la formazione più in forma del torneo come testimoniano i risultati recenti. L’ultima sconfitta della formazione lagunare risale infatti al 1 febbraio, contro Schio, tra l’altro al supplementare e per soli 2 punti. Da allora solo vittorie, in Italia (7 di fila in campionato) e in Europa, dove l’Umana ha trionfato nell’Adriatic League. Il livello della formazione allenata da Liberalotto, già notevole in avvio di stagione si è ulteriormente innalzato con l’arrivo dalla Cina del pivot Anelka Henry, statunitense di origine giamaicana dal fisico imponente, giocatrice dominante in area sia dal punto di vista dei punti che dei rimbalzi. Al suo fianco agisce Maya Ruzickova, che non ha certo bisogno di presentazioni visto la sua lunga permanenza nel campionato italiano, che dà al front-court quella mano morbida che completa le caratteristiche della compagna di reparto. La terza straniera è la veterana Shannon McCallum, giocatrice che forse a volte tende a peccare di individualismo e di conseguenza a sporcare le proprie percentuali, ma in grado di segnare tanto e anche in poco tempo, riuscendo a generare anche da sola dei parziali importanti. Tra le italiane, a fianco all’esperienza dell’ex di turno Bagnara e alla fantasia in regia di Francesca Dotto, ci sono molte giovani di grande talento, su tutte Elisa Penna, ma anche Debora Carangelo e Francesca Melchiori, mentre Formica porta intensità e solidità alla panchina nel settore lunghe.

Umbertide invece si trova ad affrontare quella che già di per sé sarebbe una partita difficilissima con un carico di infortuni che invece di migliorare continua ad aumentare ogni giorno. Milazzo, infortunatasi proprio nell’incontro d’andata contro Venezia, ha ripreso in mano la palla in allenamento ma è fuori per la stagione, così come Lavinia Santucci che oggi è stata sottoposta all’intervento di ricostruzione del legamento crociato (un grande augurio per il cammino di riabilitazione che la aspetta, sperando che sia il più breve possibile, tutti la aspettiamo a braccia aperte). Le condizioni di Robbins, che sta giocando in pratica su un ginocchio solo, erano già precarie di suo e in più nell’allenamento di martedì ha subito una distorsione alla caviglia. Stringendo ulteriormente i denti sarà con tutta probabilità della partita, ma ovviamente ben distante dalla miglior condizione. Sempre nella seduta di martedì, Jacki Gemelos ha accusato un problema che all’inizio aveva fatto molto spaventare, poi per fortuna si è rivelato non essere nulla di grave e quindi, almeno per la guardia di passaporto greco, l’allarme è rientrato.

Nonostante tutto questo, Umbertide non si presenterà certo al PalaTaliercio per essere l’agnello sacrificale nella sera del venerdì santo. La squadra metterà in campo quella determinazione, quell’intensità, quella concentrazione in difesa e quella pericolosità in attacco che, nonostante una stagione in cui tutti gli episodi che potessero andar male siano andati peggio, hanno consentito alla formazione di coach Serventi di chiudere quinta a un passo dal terzo posto (e sarebbe stata quarta se tutti i punti conquistati dalle varie formazioni fossero stati conteggiati). Se questo poi sarà sufficiente per affondare una corazzata come Venezia, sarà il campo a dirlo, di sicuro sarà una partita di alto livello, sulla carta il più interessante dei quarti di finale di questa griglia play-off.
In stagione regolare, i precedenti hanno visto in entrambi i casi vincere l’Umana Reyer, che passò per 66-71 al PalaMorandi e poi si impose per 75-62 in casa. La palla a due sarà alzata alle 20,30 di venerdì sera. Gli arbitri saranno Enrico Bartoli (Ts), Stefano Wassermann (Pn), Angela Rita Castiglione (Pa). Diretta streaming su www.legabasketfemminile.com. Gara-2 è in programma per mercoledì 8 sempre alle ore 20,30 al PalaMorandi di Umbertie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*