Volley, Tuum Perugia spietata col Montale Rangone

In questa occasione a meritarsi la palma di migliore in campo è stata la centrale Valentina Mearini

Tuum Perugia spietata col Montale Rangone
17/10/2015 Palasport Evangelisti Perugia Perugia Volley Tuum vs Abros V. Pagliare Volley Femminile Serie B1 Riproduzione vietata senza il consenso dell'autore info@settoncephotoagency.com

Tuum Perugia spietata col Montale Rangone

PERUGIA – Altro turno positivo per la Tuum Perugia che chiude l’anno tra le mura amiche incassando una nuova affermazione, la settima in questo girone di serie B1 femminile che si conferma assai competitivo.

Per la prima volta nella stagione le magliette nere portano a tre la striscia di vittorie consecutive e da ciò ne consegue che continua la risalita verso le zone nobili con il balzo nella quarta piazza della classifica ad una sola lunghezza dalla zona play-off.

Le padrone di casa si sono meritate i tre punti giocando su buoni livelli e riuscendo a superare una Emilbronzo Montale Rangone che ha regalato pochissimo e che si è dimostrata squadra di rango con diversi elementi di ottima qualità. Grande soddisfazione per le ragazze del presidente Patiti che dopo aver accusato qualche passaggio a vuoto sembrano ora cominciare a carburare nella maniera ideale e, quel che più conta, aver intrapreso la strada della continuità.

In questa occasione a meritarsi la palma di migliore in campo è stata la centrale Valentina Mearini premiata col trofeo Centova Cafè in virtù di un rendimento complessivo che ha avuto il 67% in attacco a cui vanno aggiunti un ace e due muri.

Al fischio d’inizio la formazione perugina che scende in campo è quella delle ultime settimane, mentre le emiliane cambiano qualcosa e con Fronza provano a sorprendere (5-6). La ricezione comandata da Chiavatti gira bene (76%) e Baruffi imposta bene l’attacco che non riesce però ad incidere più di tanto (29%) a causa dell’ottima difesa ospite. Si avanza pertanto a braccetto con le squadre che si alternano al comando, sul 21-19 sembra fatta ma tre punti di fila propiziati da Marc rovesciano. La risposta di capitan Cruciani è pronta e allo sprint Perugia incassa il vantaggio.

La ripresa è in salita con Scalabrini che a rete si fa sentire andando a colpire cinque volte in maniera letale (7-12). Le perugine si riorganizzano e, facendo leva su di un muro che diventa impenetrabile (sette punti nella frazione), piazzano l’accelerazione decisiva con Puchaczewski e Cruciani che propiziano un break di sei a zero (19-16). Si continua a lottare e Mascherini impatta ma il finale è tutto per le umbre che raddoppiano.

Nella terza frazione è sempre battaglia, le locali compensano ai numerosi errori (saranno nove) con una superlativa Catena (nove volte a segno) e riescono così a mantenere il comando fino al 14-12. Le ospiti non si danno per vinte e con la concretezza di Fronza riescono a rovesciare procurandosi due palle set (22-24). È Mearini a infilare la tripletta che annulla le possibilità alle montalesi e Puchaczewski appone la firma il calce sulla gara.

TUUM PERUGIA EMILBRONZO MONTALE RANGONE = 3-0

(25-23, 25-22, 26-24)

PERUGIA: Catena 20, Cruciani 13, Puchaczewski 13, Mearini 7, Barbolini 6, Baruffi 3, Chiavatti (L1). N.E. – Mancuso, Di Romano, Ragnacci, Pani, Cicogna, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

MONTALE RANGONE: Mascherini 11, Fronza 12, Marc 8, Scalabrini 8, Levoni 5, Castellani Tarabini 3, Manni , Balzani (L), Pistolesi, Manni, Venturelli. N.E. – Musiani, Giovanardi, Rebecchi. All. Marcello Mescoli e Marco Bellini.

Arbitri: Christian Battisti e Laura De Vittoris.

TUUM (b.s. 10, v. 3, muri 16, errori 10).

EMILBRONZO (b.s. 3, v. 3, muri 10, errori 11).

Tuum Perugia

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*