Tre mesi alla Festa del Cross di Gubbio

Tre mesi al fine settimana più importante. Si avvicina l’appuntamento clou per il comitato regionale umbro della Fidal che sabato 20 e domenica 21 febbraio organizzerà, in collaborazione con la Gubbio Runners, la Festa del Cross. Una due giorni di gare che porterà a Gubbio migliaia di atleti, dirigenti e familiari per quello che è l’appuntamento clou in Italia della corsa campestre. Domenica 21 si assegneranno infatti i titoli italiani individuali delle categorie allievi, junior, under 23 e assoluti, unitamente a quelli di società. Ma non solo. In programma anche il criterium nazionale Cadetti con in gara tutte le rappresentative regionali. Prologo il sabato con le staffette (in gara un allievo, uno junior, una promessa e un senior) maschili e femminili con le premiazioni che si terranno in Piazza Grande durante la cerimonia di apertura (in cui è prevista la sfidalata delle rappresentative regionali cadetti).

Poco più di 90 giorni di duro lavoro per il comitato organizzatore che ha avuto un incontro importante con i rappresentati della Fidal nazionale arrivati nuovamente a Gubbio per fare il punto. Verifica del percorso ma anche accoglienza, servizi, dispositivi organizzativi e tanto altro ancora. Dopo la valutazione favorevole del campione olimpico Stefano Baldini e quella del presidente federale Alfio Giomi si è analizzato nuovamente il percorso disegnato nell’area dell’anfiteatro romano. Un percorso che convince tutti sia per l’aspetto puramente tecnico (terreno mosso che esalterà gli specialisti dei prati ma che allo stesso tempo dovrebbe tenere anche in considerazioni di pioggia estrema) che per quello dello scenario davvero unico. Ma è tutto l’insieme che piace con i servizi (tic, spogliatoi, area ristorazione, area antidoping) che sono tutti racchiusi in pochi metri dal percorso di gara.

Certo il lavoro da fare per il comitato organizzatore guidato dal presidente della Fidal Umbria, Carlo Moscatelli, e dal presidente della Gubbio Runners, Marco Busto, è ancora lungo ma grazie al lavoro svolto anche da Fabio Pantalla e Patrizio Lucchetti sarà una Festa del Cross esaltante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*