Todi, Internazionali tennis: la finale femminile è Balducci-Amiraghyan

tennis internazionali(umbriajournal.com) TODI  – Continua la sua corsa Paolo Lorenzi, che approda senza problemi in semifinale nella Distalnet Tennis Cup. Il Challenger di Todi promuove il toscano, già finalista nel 2012 e testa di serie numero 2, al termine di una partita condotta sempre in controllo di fronte al cileno Hans Podlipnik-Castillo. L’azzurro prende subito un break di vantaggio, mantenuto fino al 6-4 del primo set. Nel secondo, si fa riprendere da 3-1 a 3-3, ma infila poi tre game di fila per chiudere il confronto. Troppo solido Lorenzi per il rivale, capace solo a sprazzi di produrre un tennis incisivo. Il prossimo avversario del toscano sarà lo spagnolo Pere Riba, seguito in Umbria dall’ex top 20 Albert Portas. L’iberico recupera un set di ritardo al portoghese Joao Sousa, finendo per trionfare al tie-break del terzo: 3-6 6-3 7-6.
Gioca una buona partita, ma senza riuscire ad arrivare al successo, il siciliano Gianluca Naso, che aveva un compito arduo contro il colombiano Santiago Giraldo, ex numero 39 del mondo. Perso il primo set per 6-4, Naso regge il ritmo nel secondo, emergendo poi al tie-break quando sbaglia meno del rivale. Nel terzo, decisivo un solo break conquistato nei primi game dal sudamericano, che non ha impressionato ma, come pure l’italiano, ha l’attenuante di una giornata calda e con un po’ di vento.

Tutto secondo pronostico nelle semifinali femminili, che hanno promosso all’ultimo atto la marchigiana Alice Balducci e l’armena Ani Amiraghyan, rispettivamente numero 6 e numero 2 del tabellone. L’azzurra ha avuto la meglio per 6-2 6-3 sulla francese Alix Collombon in un match che si è risolto probabilmente nei primi tre giochi, tutti vinti ai vantaggi dalla 26enne italiana. “Iniziare in quel modo – ha detto poi la stessa Balducci, seguita in tribuna dal fidanzato-coach Luca Rovetta – mi ha dato fiducia ed è stato determinante per il resto dell’incontro. È stata una bella settimana e sono sempre andata in crescendo, ora spero di concludere nel migliore dei modi”. L’obiettivo di Alice è vincere il primo torneo della carriera in singolare, dopo dieci titoli di doppio. “Non è la prima volta che mi viene fatta notare questa cosa. Io sono molto emotiva e in fondo la finale è una sorta di torneo a parte. Ne ho giocate cinque e ho sempre perso, l’ultima quest’anno in Portogallo, ma non ho mai avuto la sensazione di aver mancato la grande occasione”. Ad attenderla nel match decisivo l’armena Amiraghyan, che ha dominato per 6-1 6-0 la greca Papamichail. “Siamo amiche, giochiamo insieme il campionato a squadre in Germania. Ma non ci siamo mai trovate contro in torneo”. Intanto, le stesse Balducci e Amiraghyan hanno vinto il titolo di doppio, superando in due set la coppia italo-giapponese Giovine/Mori. Domani la finale femminile (alle ore 15) e le semifinali maschili (alle 11 e alle 17.30). Il prezzo del biglietto d’ingresso è di 10 euro.

DISTALNET TENNIS CUP (MASCHILE) – Tabellone principale singolare. Quarti di finale: Giraldo (Col) b. Naso 6-4 6-7 6-3, Riba (Esp) b. Sousa (Por) 3-6 6-3 7-6, Lorenzi (Ita) b. Podlipnik-Castillo (Cil) 6-4 6-3.

ASTRA TENNIS CUP (FEMMINILE) – Tabellone principale singolare. Semifinali: Balducci (Ita) b. Collombon (Fra) 6-2 6-3, Amiraghyan (Arm) b. Papamichail (Gre) 6-1 6-0.
Doppio, finale: Amiraghyan/Balducci (Arm/Ita) b. Giovine/Mori (Ita/Jap) 6-2 6-3.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*