Tiro a volo, fossa, al Tav Umbriaverde in pedana domani e dopodomani

Domani, mercoledì 27 agosto, si aprirà ufficialmente il terzo capitolo della Fazz’a Green Cup che impegnerà sulle pedane del Tav Umbriaverde – Todi gli specialisti di Fossa Olimpica. Presenti nell’impianto umbro molti tra i più grandi tiratori a livello mondiale, che non hanno perso l’occasione di partecipare a una manifestazione che, in pochi anni, è diventata una classica del circuito internazionale. A guidare il gruppo dei vip sono naturalmente, i campioni di casa nostra. Su tutti Jessica Rossi (Fiamme Oro), Campionessa Olimpica di Londra 2012, bicampionessa Mondiale ed Europea, il quattro volte iridato e tre volte medagliato olimpico Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) e l’argento di Londra 2012 Massimo Fabbrizi. A loro il compito di guidare i 184 iscritti provenienti da 24 nazioni, che da domattina alle 10.00 si sfideranno per conquistare i trofei in palio.

“Sono qui con tutti i dodici atleti che il prossimo 3 settembre partiranno per il Mondiale di Granada (ESP), appuntamento clou di questo anno agonistico e primo passo di avvicinamento ai Giochi di Rio 2016 – spiega il Direttore Tecnico Azzurro Albano Pera – Questa gara, sia per la qualità tecnica degli impianti che per quella dei tiratori presenti, rappresenta un ottima prova generale prima dell’appuntamento iridato”.

L’onere dell’apertura spetterà al comparto femminile, impegnato nelle tre serie di qualificazione che determineranno le sei protagoniste della semifinale, in programma per le 17.30.

In pedana anche gli uomini. Per loro i primi 50 piattelli di qualificazione, seguiti, giovedì 28, da altri 75. Per loro, la semifinale avrà inizio alle 17.00.

“Appuntamenti come la Fazz’a Green Cup dimostrano che, seppur in un momento di difficoltà del nostro Paese, con impegno e una forte assunzione di responsabilità si possono realizzare grandi cose – commenta il Presidente della Fitav Luciano Rossi – In controtendenza rispetto al passato, quando la Federazione investiva grandi risorse per organizzare eventi di buon livello, oggi, con un impegno praticamente nullo e grazie all’iniziativa di realtà locali e societarie, si realizzano eventi che richiamano in Italia sportivi da tutto il mondo. Per fare solo alcuni esempi, lo scorso fine settimana il Trap Concaverde di Lonato del Garda ha ospitato il Mondiale di Fossa Universale a cui hanno partecipato 504 tiratori, record assoluto per questa manifestazione, e dal 4 al 7 settembre il Tav Bologna diventerà il fulcro mondiale del Tiro all’Elica. Eventi importanti, che confermano la capacità attrattiva del nostro Paese, sia dal punto di vista turistico che da quello tecnico, e che rappresentano un’ottima vetrina per tutto il Made in Italy. Il nostro augurio è quello che eventi di questo spessore si moltiplichino in tutto il paese, creando un circuito virtuoso che possa dare un nuovo slancio a tutto il sistema”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*