Tiro a volo, Muoio vince il Trofeo Guido Polsinelli

MASSA MARTANA – Ancora un appuntamento di rilievo per il Tiro a Volo umbro con il Grand Prix d’Italy di Fossa Universale, gara internazionale valida come prova di Coppa del Mondo e per l’assegnazione del 3° Trofeo Avv. Guido Polsinelli che, come di consueto, si è svolta nella bellissima cornice offerta dallo Sporting & Resort del Tav Umbriaverde di Massa Martana. Ben 90 gli atleti iscritti a sfidarsi sulla distanza di 200 piattelli: 100 sabato e 100 domenica. Al termine, per la categoria Senior, svettava il fortissimo atleta casertano Luigi Viscovo che, con il punteggio di 195 su 200, relegava il Campione del mondo in carica Gianluca Muoio al secondo posto ad un solo piattello di distanza. Medaglia di bronzo al giovane Alessandro Camisotti (190/200) al termine dello spareggio con Nicola Carbone, Roberto Manno e Santo Plataroti che avevano chiuso con identico punteggio.

Da menzionare i buoni piazzamenti di Pierpaolo Giglioni del Tav Trasimeno, decimo classificato, con 185 su 200 e di Francesco Ciocca del Tav Umbriaverde, quindicesimo, con il punteggio di 183/200. Nella qualifica veterani ottima prova per Claudio Sciurpa (Tav Trasimeno) che chiudeva in prima posizione i 200 piattelli di gara con 187 bersagli colpiti. Purtroppo l’atleta lacustre ha poi mancato il podio pagando a caro prezzo la cattiva partenza nello spareggio che ha visto salire sul podio Carlo Ambreck, Gildo Grondona e Carmelo Crisafulli i quali avevano ottenuto lo stesso risultato. Nella qualifica Master l’oro è andato a Giorgio Bottigella (186/200), l’argento a Giorgio Ravera (182+23+2/200) e il bronzo a Giuseppe Papararo (182+23+1/200). Nessuno spareggio tra le Ladies con il gradino più alto del podio di Maria Carmela Petrella (186/200) che precedeva Daniela Mazzocchi (181/200) e Sabrina Panzeri (178/200). Tra gli Junior oro a Andrea Trabucco (189/200), argento a Nicolò Fabbri (182/200) e bronzo a Davide Rosicarelli (181/200). Bellissima sfida anche per l’assegnazione del 3° Trofeo Avv. Guido Polsinelli cha ha visto i primi sei in classifica assoluta sfidarsi in uteriori 25 piattelli.

Qui il Campione del mondo Gianluca Muoio (25+5) non ha lasciato scampo e si è aggiudicato il premio a discapito di un battagliero Alessandro Camisotti (25+4). A seguire Luigi Viscovo (24/25), Roberto Manno (23/25), Santo Plataroti (22/25) e Nicola Carbone (18/25). La cerimonia di premiazione si è svolta alla presenza del Ct della nazionale Sandro Polsinelli e della sua Famiglia, del Presidente della FITAV Luciano Rossi, del Consigliere federale Roberto Manno e del Consigliere della FITASC l’austriaco A. D. Kraxner. “Sono molto onorato di essere qui a ricordare il grandissimo amico Guido Polsinelli – ha dichiarato il Presidente Luciano Rossi – E’ stato, oltre che un grande avvocato, uno dei miei primi maestri ed ha ricoperto un ruolo importante anche in Federazione. Oggi qui c’è il figlio Sandro, responsabile della nazionale di Fossa Universale, che sta facendo cose egregie ed è anche stato eletto Presidente della Commissione internazionale della FITASC.” Il Presidente del Tav Umbriaverde Giuliano Proietti ha voluto infine ringraziare il Coordinatore Mauro Labella e tutto il settore arbitrale per l’ottima riuscita dell’evento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*