Tiro a volo, Fabio Batini vince al Tav Foligno

Campionato Italiano Tiro a Volo Skeet

FOLIGNO – E’ giunta al giro di boa la seconda edizione della gara di Fossa Olimpica ideata da Veniero Spada e denominata “UGB Point” che, come di consueto, si svolge sulle pedane del Tav Foligno. Con la competizione andata in scena lo scorso week end si è conclusa infatti la quinta delle nove prove di programma in vista della finalissima di dicembre. A salire sul gradino più alto del podio questa volta è stato il fortissimo atleta Fabio Batini (48/50 – Tav Foligno) il quale, in virtù della seconda miglior serie, relegava al secondo posto nonostante la parità di punteggio il marchigiano Roberto Campioni (48/50 – Tav Fabriano) ed al terzo Giovanni Pierpaoli (48/50 – Tav Umbriaverde). Quarta piazza per Marcello Tittarelli (47/50 – Tav Umbriaverde) seguito da Danilo Palazzoni (47/50 – Tav Foligno), Marco Casagrande Moretti (47/50 – Tav Umbriaverde) e Federico Proietti (47/50 – Tav Foligno) il quale, con il settimo posto, si portava a casa l’ultimo dei premi in programma. Il premio riservato alla 2° Categoria è andato a Mauro Piermarini (46/50 – Tav Foligno) mentre in 3° Categoria si aggiudicavano i riservati Antonio Poggio (45/50 – Tav Foligno) e il marchigiano Luca Sebastianelli (44/50 – Tav Fabriano). La classifica provvisoria vede al momento qualificati al barrage di dicembre per l’assegnazione di un fucile Beretta UGB i seguenti tiratori: Michael Spada, Marcello Tittarelli, Roberto Campioni, Fabio Batini, Dante Cherubini Scarafoni e Giovanni Pierpaoli. Al secondo barrage, per l’assegnazione di un fucile Beretta A300 Outlander, avrebbero al momento accesso Danilo Palazzoni e Stefano Cacciamani (riservati di 2° Categoria), Luca Sebastianelli e Antonio Roccatelli (riservati di 3° Categoria), Antonio Poggio (riservato Veterani) e Maurizio Donnini (riservato Master). Al termine della gara il Presidente del Tav Foligno Veniero Spada si è dichiarato molto soddisfatto per la partecipazione con ben 41 tiratori a sfidarsi in pedana. Azzeccata anche la formula della possibile re-iscrizione con i tiratori in ritardo che ne approfittano per cercare di agganciare gli atleti di vertice tentando di strappare loro un posto nelle finali. Nelle prossime quattro tappe assisteremo sicuramente ad un’entusiasmante battaglia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*