TERNANA, PARI IN EXTREMIS MA SALVEZZA RIMANDATA

Bandiera della Ternana

Ternana_Calcio_bandiera_animata(UJ.com3.0) TERNI – Pareggio, ma niente salvezza. La Reggina vince a Cittadella e lascia in piedi le speranze aritmetiche di poter raggiungere ed anche superare la Ternana. Finisce 1-1 al Liberati, con la squadra di Toscano addirittura sotto di un gol fin all’ultimo minuto di recupero, quando Carcuro ha trovato la rete del pareggio. Ora si va alle ultime due partite e i rossoverdi si giocheranno sin dallo scontro diretto con l’Ascoli di sabato prossimo la permanenza in B (ma manca ancora avvero poco).

Nella ternana mancano lo squalificato Vitale e l’infortunato Di Deo. In difesa, Toscano lascia in panchina Masi preferendogli Fazio. A centrocampo, Bernardi e Ragusa sono gli esterni, al centro tornano Carcuro e Scozzarella accanto a Miglietta. E’ il Livorno a farsi pericoloso di più, nei primi minuti. Lo fa prima con una conclusione di testa di Paulinho che impegna il portiere Brignoli e poi con una conclusione di Dionisi sul fondo in diagonale. Portiere rossoverde bravo, quando devia in angolo un rasterra da fuori area di Savvas Gentsglou. Primi segnali rossoverdi da Ceravolo, intorno alla mezz’ora, cn una conclusione debole bloccata da Fiorillo. Bravo di nuovo, Brignoli, pochi minuti dopo su un tiro da lontano di Belingheri.

Nella ripresa, primo pericolo prodotto dalla Ternana, con una conclusione sul fondo di Alfageme. Proprio l’argentino si divora successivamente un gol, tirando di un soffio al lato un diagonale su imbeccata di Ceravolo. Ma un solo minuto dopo, il Livorno castiga i rossoverdi con il gol seganto di testa da Belingheri su cross di Paulinho, con palla che prende prima il palo, poi danza per un po’ sulla linea di porta ed alla fine entra. La Ternana è sotto di un gol ma la sua reazione non va al di là di un tiro da lontano del nuovo entrato Bencivenga, alto sopra alla traversa. Al 35’ è Duncan a far tremare la traversa di Brignoli con una sassata dalla distanza. E quando la partita sembra ormai andata, ecco che in pieno recupero Carcuro trova da centro area un gol da vero centravanti che regala il pareggio alle Fere. Segue una scia di polemiche, con qualche giocatore del Livorno che in campo comincia a provocare. Si sfiora persino la rissa. Ma finisce lì, con l’arbitro che fischia la fine. Salvezza rimandata, ma se fosse successo con una sconfitta, per la Ternana sarebbe stato moralmente più difficile.

Il tabellino:

TERNANA-LIVORNO 1-1

TERNANA (3-5-2): Brignoli; Fazio, Meccariello, Ciofani; Bernardi, Carcuro, Miglietta, Scozzarella (17’st Bencivenga), Ragusa (38’st Sinigaglia); Alfageme (18’st Litteri), Ceravolo. A disp. Ambrosi, Ferraro, Masi, Botta. All. Toscano.

LIVORNO (3-4-1-2): Fiorillo; Bernardini, Emerson, Decarli; Schiatterella (32’st Salviato), Savvas Gentsoglou (1’st Luci), Duncan, Lambrughi (11’st Gemiti); Belingheri; Dionisi, Paulinho. A disp. Aldegani, Bigazzi, Biasci, Dell’Agnello. All. Nicola.

Arbitro: Baracani di Firenze.

Reti: 13’st Belingheri (L), 48’st Carcuro (T).

Ammoniti: Duncan.

Recupero: 1’

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*