Ternana Calcio: Duganzdic regala i tre punti alle Fere

Nella Ternana di Roberto Breda, ospitata allo stadio “Adriatico” del Pescara, ritorna in campo dal primo minuto l’attaccante Fabio Ceravolo nel tentativo di riscattare il pesante 3 a 0 subito in casa contro l’Avellino di sabato scorso. Dunque il centroavanti classe ’87 in maglia numero 9 si riprende stabilmente il suo posto al centro dell’attacco rossoverde. Novità in difesa, dove il tecnico trevigiano inserisce Meccariello al posto dello squalificato Masi e a centrocampo dove Janse sostituisce l’infortuanato Coppola.

Cronaca – La partita sembra prendere subito i binari giusti quando al 16′ del primo tempo Ceravolo, sfruttando un errore difensivo della retroguardia abruzzese, recupera palla nella trequarti avversaria e con un tocco preciso serve il pallone all’interno dell’area di rigore dove Falletti indisturbato può comodamente appoggiare la sfera alle spalle dell’estremo difensore del Pescara. La reazione della squadra di Massimo Oddo però non tarda ad arrivare. Al 23′ i Delfini si conquistano un buon calcio di punizione dal limite dell’area di rigore che, prontamente, viene sfruttato per agguantare il momentaneo pareggio grazie al bel gesto tecnico dello specialista Caprari. La svolta della partita al 34′ quando la formazione biancoazzurra rimane in dieci uomini per un brutto fallo commesso da Fornasier su Busellato. Dopo un minuto di recupero il fischietto laziale Marini manda le squadre a riposo sul momentaneo punteggio di 1-1. Alla ripresa il Pescara ha tra i piedi il possibile vantaggio quando, intorno al 19′, Zampano lancia Caprari che arrivato al limite dell’area di rigore serve prontamente il pallone a Lapadula. Grande l’intervento dell’estremo difensore ternano Mazzoni che sventa l’azione d’attacco abruzzese con un’uscita provvidenziale. Al 42′ viene ristabilita la parità numerica in campo, doppio giallo a Zanon e Ternana in dieci. Passa appena un minuto e gli uomini di Oddo si rendono nuovamente pericolosi sempre su iniziativa dell’uomo più ispirato, Francesco Zampano, che arma il destro del compagno Forte il quale spedisce il pallone di poco a lato della porta rossoverde. Partita che sembra avviarsi al pareggio ma la Ternana con un ultimo sforzo imbastisce un’azione da manuale. Contropiede micidiale avviato da Avenatti il quale serve la sfera a Duganzdic che all’interno dell’area di rigore fredda con l’esterno del piede destro Fiorillo in uscita disperata, siglando così il goal vittoria per i suoi e la sua prima marcatura in campionato con la maglia della Ternana.

Una vittoria a dir poco d’oro quella delle Fere che, grazie ad un’ottima prestazione riescono a smentire le critiche piovutegli addosso in settimana dopo la pesante sconfitta subita in casa contro l’Avellino. Il tabellino della gara.

PESCARA-TERNANA (1 – 1) 1 – 2

PESCARA (4-3-1-2): Fiorillo; Zampano, Zuparic, Fornasier, Crescenzi; Mandragora, Benali (12′ st Forte), Verre; Valoti (1′ st Torreira); Caprari (35′ st Fiamozzi), Lapadula. A disposizione: Aresti, Bruno, Sansovini, Cocco, Selasi, Mitrita. Allenatore: Massimo Oddo.

TERNANA (4-2-3-1): Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Meccariello, Vitale; Busellato, Valjent (25′ st Palumbo); Gondo (18′ st Avenatti), Falletti, Furlan; Ceravolo (32′ st Dugandzic). A disposizione: Sala, Masi, Zampa, Belloni, Dianda, Grossi. Allenatore: Roberto Breda.

ARBITRO: Marini di Roma 1 (assistenti Pentangelo e Chiocchi).

MARCATORI: 16′ pt Falletti (T), 24′ pt Caprari (P), 44′ st Dugandzic (T).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*