Per la Ternana la salvezza è ancora lontana, brutto stop dal Bari

La Ternana perde con la Salernitana all'Arechi
La Ternana perde con la Salernitana all'Arechi

TERNANA CALCIOTERNI – Antenucci illude tutti, poi succede l’incredibile: pareggio del bari, Ternana in dici, vantaggio pugliese e poi, nel finale di gara, il colpo di grazia con altre due espulsioni. Il Bari vince 3-1 e la Ternana perde un’occasione d’oro per agguantare la salvezza. Adesso, la permanenza in serie B resta ancora un obiettivo difficile e tutto da guadagnare.
Nella Ternana, rispetto alla gara di Modena, si rivede Zito titolare e torna in campo Viola. Bari senza gli squalificati Guarna e Sciaudone e l’indisponibile Sabelli. Gli ultimi due, tra l’altro, sono centrocamposti titolari. Il primo tiro pericoloso lo scaglia il Bari all’8′, con conclusione di Sabelli di poco sopra alla traversa. Occasionissima per le Fere al 7′, con un colpo di testa di Litteri respinto da Pena e tap in di Antenucci ancora sul portiere. Ma al 17′, il capitano della Ternana il gol lo trova, inserendosi in area di rigore e battendo il portiere biancorosso di destro. Immediata la reazione del Bari, con Nadarevic lanciato a tu per tu con Brignoli. La conclusione, però, finisce fuori di un soffio. Lo stesso giocatre, però, centra il pari al 34′, con tiro rasoterra da fuori area che batte Brignoli. Poco dopo la Ternana resta in dieci, quando Zito colpisce Sabelli con una gomitata e si fa espellere. Un giro di lancette e Ceppitelli segna in mischia. Da lì alla fine del primo tempo, la Ternana soffre ed il Bari si fa pericoloso in altre occasioni.
Nonostante l’uomo in meno, la Ternana parte volenterosa nella ripresa. Su calcio d’angolo, Ferronetti sfiora il pari di testa. I Bari, però, controlla bene. La Ternana prova a mettere dentro Alfageme e Ceravolo. Il Bari rafforza il centrocampo e fa passare il tempo. Ultima carta: Avenatti nel finale al posto di Rispoli. Ma nel recupero, i sogni finiscono: fallo da ultimo uomo di Alfageme su Joao Silva. Rigore, espulsione di Alfageme (ultimo uomo) ed espusione pure di Brignoli (ha tentato di trattenere il braccio dell’arbitro mentre mostrava il cartellino all’argentino). Ternana in otto uomini e gol dal dischetto di Delvecchio alla destra di Fazio, andato in porta al posto di Brignoli. Finisce male. La salvezza è ancora distante. Ci sarà da sofferire.
Il tabellino:
TERNANA-BARI 1-3
TERNANA (4-3-1-2): Brignoli 5,5; Rispoli 5 (36’st Avenatti sv), Masi 6, Ferronetti 6, Fazio 6; Gavazzi 5,5 (16’st Ceravolo 5,5), Viola 5, Zito 3; Maiello 5, Litteri 6 (16’st Alfageme 5,5), Antenucci 6. A disp. Sala, Meccariello, Farkas, Miglietta, Valeri, Nolè, Avenatti. All. Tesser 6
BARI (4-3-3): Pena 6,5; Sabelli 6, Ceppitelli 6, Polenta 6,5 (39’st Chiosa sv), Calderoni 6,5; Fossati 6, Delvecchio 6, Lugo Richard 6,5 (19’st Romizi); Galano 6 (31’st Lores Varela sv), Joao Silva 5,5, Nadarevic 7. A disp. Mitrovic, Samnick, Zanon, Beltrame, Albadoro, Cani. All. Alberti 6.
Arbitro: Aureliano di Bologna 4
Reti: 17′ Antenucci, 34′ Nadarevic, 39′ Ceppitelli, 52′ Delvecchio rig.
Ammoniti: Zito, Fossati, Fazio, Masi, Delvecchio, Viola.
Espulsi: Zito, Alfageme, Brignoli.
Spettatori: 6.400 circa

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*